Notizie in Controluce

Allocco Strix aluco Nella Valle del Treja sono presenti molti individui

 Ultime Notizie

Allocco Strix aluco Nella Valle del Treja sono presenti molti individui

Allocco Strix aluco Nella Valle del Treja sono presenti molti individui
marzo 31
18:01 2016

Durante la notte, in questo periodo, è frequente udire il canto territoriale dell’Allocco, uno dei rapaci notturni più comuni nelle nostre zone. Udibili già in autunno, i suoi richiami, profondi e musicali, diventano sempre più serrati tra gennaio e marzo, con l’approssimarsi della deposizione delle uova. All’inizio della primavera, infatti, la femmina depone da due a cinque uova, che coverà per un mese.

L’Allocco è un rapace di medie dimensioni, ma la corporatura compatta e la testa grande e tonda lo fanno apparire ancora più imponente. Il piumaggio è grigio-bruno, con molte macchie e striature che lo rendono estremamente mimetico quando, di giorno, riposa sugli alberi. Si distingue dal Gufo comune per l’assenza dei ciuffi auricolari. Specie fortemente territoriale occupa, e difende, lo stesso territorio per tutto l’anno e, spesso, per tutta la durata della vita. È molto adattabile, ma, oltre alla diffusione di prede in tutti i periodi dell’anno, è essenziale che il territorio offra sicuri siti di riposo e di nidificazione. Il suo ambiente elettivo è il bosco di latifoglie con alberi maturi, le cui cavità sono utilizzate per il nido.

Abile cacciatore, predilige la tecnica dell’agguato: si apposta su un posatoio, fermo e attento, e, appena individua la preda, per lo più piccoli roditori ma anche altri uccelli e pipistrelli, la raggiunge con un breve volo, o una silenziosa planata.

Non è una specie minacciata, ma la sua presenza in un territorio può essere limitata dai tagli boschivi troppo ravvicinati o dalla scarsità di alberi negli ambienti urbani, in questi casi si può compensare con l’installazione di nidi artificiali, che, se ben realizzati, risultano molto apprezzati.

La Valle del Treja, con i suoi fitti boschi, i numerosi anfratti che si aprono tra le rocce, l’elevata biodiversità, costituisce l’ambiente ideale per l’Allocco, qui presente con numerosi individui. Il suo canto, ascoltato nelle nebbiose e scure notti invernali delle forre, può apparire particolarmente inquietante ed è facile comprendere perché questo animale, in epoca medievale, sia stato associato alle streghe, come ci ricorda il nome scientifico di Strix, strega in latino.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930