Notizie in Controluce

ARTE E VINO: CONNUBIO D’AUTORE

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

ARTE E VINO: CONNUBIO D’AUTORE

ARTE E VINO: CONNUBIO D’AUTORE
ottobre 10
16:13 2016

A conclusione di un progetto artistico-culturale, che ha coinvolto nel tempo diverse realtà locali come Lariano con la Sagra del fungo porcino, si è svolta l’ 8 ottobre a Velletri, la cerimonia finale frutto di un bel connubio sinergico tra la 186^ Festa del vino e dell’uva Nicola Ferri e la 92^ Sagra dell’uva : un evento che si richiama ad antichi rituali dedicati a Bacco, con l’esaltazione del prodotto principe dei Castelli Romani, il vino. Marino e Velletri uniti in un percorso di consolidata amicizia: una corrispondenza tra storia, arte, musica e territorio, che per il secondo anno consecutivo ha visto esposte le Etichette d’Artista realizzate dai soci dell’Accademia Castrimeniense nel Polo Espositivo Juana Romani, ricavato nell’omonimo ex Istituto Statale d’Arte in Via Luigi Novelli, 3. Un luogo prestigioso, con aule e sale ricche di storia ed emozioni gestito dal Circolo Artistico La Pallade Veliterna, presidente Alessandro Filippi: vale la pena ricordare che è l’Istituto è intitolato a un’artista nata a Velletri nel 1867, Carolina Carlesimo, figlia di un brigante e di una sarta analfabeta; venne accolta dal secondo marito di sua madre Temistocle Romani e la famiglia si trasferì a Parigi, dove la ragazza cambiò nome e si avvicinò al mondo dell’arte, dapprima come modella, poi come artista innovativa e dalle interessanti, poliedriche capacità. La sua brillante carriera nel mondo dell’arte, le consentì numerose amicizie tra le più illustri dell’epoca e di tornare a Velletri accompagnata da personaggi d’alto spicco, tra i quali uno dei fratelli Lumière che donò alla città un apparecchio cinematografico, Trilussa che, in visita alla Cantina Sperimentale, recitò i suoi sonetti e altri artisti importanti.   La Romani donò 5000 lire da destinare a un premio annuale per gli alunni più meritevoli e da allora la Scuola si chiamò “Scuola d’Arte Juana Romani”, approvata con Regio decreto nel 1905. Un sito questo che rischiava l’oblio, dopo la chiusura avvenuta due anni fa, in seguito al trasferimento del liceo in Via Ferruccio Parri, essendo la struttura di via Novelli non adeguata alla normativa scolastica vigente. Fortunatamente l’Associazione che se ne occupa, il grande impegno e la passione del suo presidente e dei soci volontari, i contributi spontanei degli artisti, dei visitatori e gli sponsor hanno fatto sì che questo luogo ricco di storia e di documentazione artistica tra le più prestigiose del secolo scorso, venisse valorizzato e diventasse sempre di più un punto di riferimento importante per l’arte. Gli spazi espositivi intitolati alle figure più prestigiose del territorio ospitano mostre ed è presente il museo del vino intitolato a Menotti Garibaldi che nel 1891 fondò la Cantina sperimentale: raccoglie oggi circa settanta bottiglie prodotte dalle aziende operanti sul territorio veliterno e limitrofo, valorizzando questo prodotto della terra che lega il moderno al passato, cultura e tradizione. E’ possibile anche ammirare la collezione delle ceramiche e dei lavori di oreficeria che costituivano un patrimonio prezioso dello storico istituto, affidati ora al Polo museale. Un gran privilegio, quindi, per gli artisti e per i poeti intervenuti alla cerimonia conclusiva del progetto, essere ospitati e poter declamare in un ambiente così ricco di storia e d’arte. Soddisfatti Alessandro Filippi nelle vesti del padrone di casa e Marina Funghi, presidente dell’Accademia Castrimeniense nel momento dell’inaugurazione della mostra nella Sala Leonardo de Magistri, alla presenza delle autorità civili delle due città coinvolte, Sabina Ponzo Consigliere comunale di Velletri e Ada Santamaita Assessore alle attività produttive di Marino. Premiati i pittori e le aziende vinicole che hanno preso parte all’iniziativa, mentre i versi che hanno impreziosito la cerimonia, recitati in dialetto e italiano, accomunati nella musicalità della poesia hanno sortito un effetto inebriante, molto simile alla degustazione di un buon vino dei Castelli.

 

 

 

 

 

 

 

.

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930