Notizie in Controluce

Assedi, muri e Monticchiello

 Ultime Notizie

Assedi, muri e Monticchiello

luglio 06
07:59 2017

Si parlava in questi giorni, in quel di Monticchiello, di assedi (quello di Carlo V a Firenze) e la domanda era ‘sono mai finiti gli assedi?’ Mai finiti, giusti o sbagliati o inevitabili e mai finiti i muri. Per riflettere e dire la loro a Monticchiello fanno il Teatro Povero, un festival estivo che esiste da cinquant’anni e ci lavora tutto il paese: chi vive un ambiente multiculturale e multiforme tra arte e sculture, laboratori ‘delle radici’ e chi vende confezioni di lino, chi ristora: sono tutti attori e autori e scenografi, direttori e registi…I muri ‘contro gli assedi’ invece, soprattutto quelli odierni contro assedi perlopiù immaginari, si concordava su quanto siano brutti. Paesi dell’exit o no dall’Europa sono andati per secoli, per mare, a ‘conquistare’ la terra che però era di altri e, portando quel ‘che potevano’, hanno preso tutto. Ora c’è una moltitudine che vorrebbe indietro qualcosa. È una lettura. L’Europa e gli europei, anche ricevendo solo poche migliaia di profughi (economici o di guerra che differenza fa considerato che le battaglie sono diventate quelle per la sopravvivenza, per molti? altrimenti non si metterebbe tutto quello che si è o che si ha su una bagnarola, qualunque sia la promessa ricevuta…) fanno gli stanchi e rispondono blandamente alle nostre (italiche) sollecitazioni ‘politiche’. Noi il mare non lo possiamo chiudere anche se forse potremmo gestire meglio qualche no affinché si attivino altri al posto nostro (e proprio noi che il nostro ‘colonialismo’, infame quanto quello degli altri, ha avuto, almeno, il merito di durare poco). A Monticchiello, quest’anno, poiché nel 2016 parlarono di globale, hanno deciso di ripartire dal locale Mal comune – l’autodramma 2017 del Teatro Povero: dove si dirà di come è meglio fare comune assieme fra borghi per abbattere le spese di gestione e spendere meglio le risorse. Dal 22 luglio al 14 agosto. Pensare meglio il particolare, essere più che avere, sapere chi si è davanti ai fatti che accadono, smettere, perciò, di correre a vuoto sprecando tempo e risorse. Che sia una strada… (Serena Grizi)

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930