Notizie in Controluce

Cercaturi d’oro

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

Cercaturi d’oro

novembre 23
17:39 2013

Comme sembre, ne lu ciclu de le staggiuni, écco pianu pianu che l’istate lascia lu postu all’autunnu e ‘ngomingiu li primi temborali, puru se de giorno l’aria è ‘ngora guasi estiva… È co’ ‘sti primi sgrulluni che la terra zuppa manna nell’aria ‘n odore troppu bbonu de foje… de macchia… de fugni!! Così me revengu ‘n mende tutte le voti che da ciuchi, iemo pe’ fugni co’ Tata, mamma e fratimi. Armati de canestri e cortelli, se partea e se ‘rrivea a le silenziose e fresche macchie de la Riguardata e de Monde Salemo’ ne lu primu pomeriggiu, subbitu doppu pranzu. Le foje eru ‘ppicciate de sòle e tutt’atturnu tranquillità e odore de ciclamini.

Ci stea solu lu remore de qua’ cellittu, foje e ricci che caschenu qua e là. Londanu se sendenu li passi de atri cercaturi de fugni comme nui e quanno quaddunu se ‘vvecinea… lu canestru seu èra pjinu de zingherelli!! E nui ‘nvidiusi: «Ma ‘ndo li si trovati??» E issu: «E’hh…, io è da maddimà alle cingue che vajo ‘ngiru, ma ‘nze trova gnende!» E che te lo dice a ti ‘ndo l’ha trovati!!!
Se quanno ‘rrivi’ trovi’ subbitu li fugnacci oppuru li gallitti co’ le pettenecchie èra già signu ‘bbonu…
Lu silenziu era ruttu solu da lo scrocchia’ de li rami sottu a li pedi e da ‘n fischiu, che dicea «venete a vede’, so trovatu ‘n zingherellu!»
Che condendezza! Nemmangu fussimu trovatu l’oro!
Lu condimindu pe le fettuccine era ‘ssicuratu e quanno mamma ce le mettea a lu piattu… che gustu… tenenu ‘nsapore che ‘nde po’ scordà.
N’era sembre ‘na caccia fortunata, anzi, tante voti se girea pe’ ore senza vede’ l’ombra de ‘n fugnu bbonu! Cosi pe’ no’ retorna’ a casa a mani vote, io reccojea qua’ castagna e magari ‘nbellu mazzittu de quilli ciclamini profumati… Mejo de gnende!!

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930