Notizie in Controluce

Velletri – Certe specie de rimore

 Ultime Notizie

Velletri – Certe specie de rimore

febbraio 15
23:00 2011

Ce stanno certe specie de rimóre
che ‘n te fanno … ‘n te rompeno i coglioni:
– comme te pòzzo dì? – comme si ‘o core
glie ésse appresso, a tutti chilli sòni.
Tu piglia – che ne so? – quando va’ ‘n treno:
tatàn-tatàn, tatàn-tatàn … te pare
de senticce tromme, tammuri, e armeno
docento atri strumenti de fanfare.
Te ce pò’ addormì, ce pò’ chiacchierane,
ce pò’ penzà, ‘nventatte ‘na canzone,
te pare da sentì voci lontane
comme ‘na littania, ‘n’orazzione.
Te pare da sapelle, ‘e tenghi drento,
‘e reconosci, so’ d’a stessa razza,
vanno a pparo co’ tti, e co’ u’ mmumento
t’arentreno e t’aresceno da ‘e mazza.
D’i vòti ‘mmezzo ‘a maccia co’ lo viento
che zoffia ‘mmezzo ‘e fronne d”e castegne,
te pare da sentì comm’u’ llamento,
che chiama… ma chi è? ma che glie ‘ngègne?
Pare ‘a voce de mamma! O sarà nonna?
E’ essa, che arecconta du’ storielle,
chelle dóa, che énno sempre ‘n tronna!
Rimano cionco, e me se ‘ngriccia ‘a pelle.
Gl’istesso te fa l’acqua quando ietta;
m’arecordo ‘a sorgente d’a Donzella:
chillo rimore sordo d’a vaschetta
coll’acqua a ccavoletta d”a cannella.
A recce pizze stéo là accuccato,
sentéo parlà: io stéo a parlà co’ nonna…
Lassù, u’ mmotorino smarmittato
me scìncia tutto. Pòzzi sbatte ‘e corna.

Scritto da Roberto Zaccagnini

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031