Notizie in Controluce

Francesco Cannito, l’uomo immagine che ogni gara vorrebbe avere

 Ultime Notizie

Francesco Cannito, l’uomo immagine che ogni gara vorrebbe avere

Francesco Cannito, l’uomo immagine che ogni gara vorrebbe avere
gennaio 03
18:21 2018

Grandissimo Francesco Cannito, l’uomo immagine che ogni gara vorrebbe avere per coinvolgere persone a fare sport e condividere gioia e fatica, l’uomo che guida al traguardo tante persone come se fosse un capotreno che guida il treno dello Sport, se la segnaletica non è esatta ci pensa lui a portarti sulla giusta via sempre sul treno dello Sport, se i ristori non sono sufficienti ci pensa lui a consigliarti come integrarti, grande amico ultrarunner.
Conosco Francesco Cannito, persona umile felice e resiliente, conduttore non solo di treni a rotaie ma anche di treni dello Sport, conduce felicemente e resilientemente al traguardo non solo se stesso ma anche sua moglie e tanti altri vagoni di persone che attraverso lo sport si risentono vivi al mondo.
Sempre presente, vestito a colori per sorprendere, per rendere le gare giornate speciali, ben voluto da tutti, tanti organizzatori lo vorrebbero alle proprie gare perché la sua presenza è garanzia di una giornata all’insegna della fatica e del divertimento.
Francesco ha fatto passi da gigante da quando, un paio di anni fa, mi disse che voleva provare a fare una gara di 100km e chiedeva consigli e libri per documentarsi, gli consigliai il mio libro dal titolo “O.R.A.: Obiettivi, Risorse, Autoefficacia, come raggiungere obiettivi nella vita e nello sport” e nel giro di pochi anni ha fatto non solo la 100km ma ha anche raddoppiato portando a termine la nove colli ed ultimamente arrivando tra i primi a gare di corsa della durata di 24 ore.
Se hai un sogno, se ti sei messo in testa degli obiettivi a cui tieni, fai di tutto per trasformare i sogni in realtà, ti documenti, ti impegni, segui gli amici più esperti, se non riesci all’inizio non molli ma ci riprovi più determinato, con più entusiasmo e sempre con il sorriso e la serenità.
E’ quello che ha fatto Francesco, un passo alla volta, maratona dopo maratona ha costruito il suo carattere e la sua personalità da ultrarunner, presente ad ogni manifestazione running impegnativa, incontrando sempre gente che si mette in gioco sulle lunghe distanze, famigliarizzando con tutti e prendendo da ognuno quello che gli serve per essere più performante.
Nel mio ultimo libro, “SPORT, BENESSERE e PERFORMANCE Aspetti psicologici che influiscono su benessere e performance dell’atleta”, è menzionato Francesco a pagina 87 dove riporto l’intervista al forte atleta Michele Debenedictis che nel 2016 vince a Lavello la 24 ore di corsa con 196,482 km: “Michele Debenedictis si supera e supera tutti alla 24 ore di corsa a Lavello correndo per 196 km e arrivando 1° assoluto al traguardo; a seguire Taliani Massimo: 182,583 km, un sorprendente Francesco Cannito: 178,163 km, Giuseppe Mangione: 170,660 km, l’uomo delle lunghe distanze Michele Spagnuolo del team Frizzi e Lazzi Walk & Run: 168,623 km, Aurelia Rocchi: 160,060 km e 1a donna.”
http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=397&controller=product

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930