Notizie in Controluce

La caduta degli dei

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

La caduta degli dei

La caduta degli dei
settembre 11
18:58 2016

La caduta degli dei
Stiamo vivendo un periodo storico dove la società è alla resa dei conti con la storia degli ultimi secoli.
Il cosiddetto “Vecchi continente” dal XV secolo persegue la scoperta e la conquista di nuove terre, dove trovare ricchezze e nuovi sudditi. Intere civiltà sono sconfitte, distrutte, sottomesse. Interi continenti soggiogati, dall’Asia all’Africa al nuovo continente, le Americhe.
I territori dei nativi vengono colonizzati e dichiarati “territori sotto sua maestà …”. L’Africa è preda di schiavisti, uccidono, seviziano, catturano gli uomini più forti per deportarli come schiavi nei nuovi continenti. Braccia schiavizzate per il progresso degli stati occidentali.
Si susseguono i secoli, le colonie diventano eserciti per le conquiste e buone da inviare al fronte di guerre mondiali (prevalentemente di interessi occidentali).
Lo sviluppo tecnologico produce ricchezza dei paesi industrializzati. Materie prime a buon mercato dai paesi colonizzati, per essere lavorati e rivenduti agli stessi a costi superiori.
Nel XX secolo ha inizio una decolonizzazione, gli occidentali consegnano il potere a dittatori o politici manovrati dagli ex colonialisti. Alla fine del XX secolo si susseguono rivolte liberali, guerre localizzate, mistificazioni religiose. È l’inizio di un nuovo esodo, gli eredi degli “schiavi” rivendicano una vita dignitosa, lontana dallo sfruttamento, dalla povertà e dalle guerre.
La grande “civiltà occidentale” stigmatizza l’evento come problemi delle nazioni confinanti.
Milioni di persone si riversano sul continente europeo, migliaia i morti. Sconcerto ed inutili proclami ed impegni per il decesso di bambini. Parole d circostanza prive di dignità Umana.
Le nazioni dell’Est hanno sparso migranti in tutta Europa dopo la caduta del muro di Berlino. Oggi costruisce muri e reticolati per fermare i migranti. I grandi colonialisti, Gran Bretagna e Francia alzano muri per difendere il benessere conquistato nei periodi coloniali. Dopo aver sfruttato per secoli persone e territori, i discendenti sono rigettati al loro destino.
Che la migrazione di massa sia un problema è innegabile, ma il nostro benessere, la cosiddetta “Civiltà occidentale”, non è stata in grado di riparare ai danni del passato, portando sviluppo e benessere, nel rispetto del diritto e dell’autodeterminazione di ogni nazione, consentendo alle nazioni una crescita locale. La risposta è ricca di promesse intrisa di buoni proposito purché fuori dai nostri “giardini”, confinati in quei paesi dove lecito e illecito sono regola politico – sociale.
La storia ci ha insegnato che nessun muro ha prodotto benessere e libertà, una chiusura più o meno temporanea destinata al fallimento umano e civile.

Dove sei Europa
Dove sei Europa
Colonialista di mari e terre emerse.
Le tue navi conquistano il mondo
nuove terre da assoggettare
risorse e braccia
nuove da sfruttare.
Le tue armi impongono obbedienza,
schiavitù e galere
per Uomini fieri
in lotta per l’indipendenza.
Culture e terre conquistate, asservite
nel tempo razziate
e civiltà represse.
Oggi,
non ci sono terre da colonizzare,
sono solo corpi da ripescare.

24 agosto 2014

Gelsino Martini

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930