Notizie in Controluce

Linea Light Group- Museo Nazionale Delle Belle Arti Di Riga

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

Linea Light Group- Museo Nazionale Delle Belle Arti Di Riga

Linea Light Group- Museo Nazionale Delle Belle Arti Di Riga
giugno 30
19:47 2016

Linea Light Group- Museo Nazionale delle Belle Arti di Riga

Il Museo Nazionale delle Belle Arti di Riga, riaperto al pubblico dopo la ristrutturazione nella primavera del 2016, rappresenta per il visitatore un’esperienza multisensoriale. L’opera d’arte si fonde con l’ambiente circostante: struttura, disposizione delle opere ed  illuminazione sono solo alcuni tra gli essenziali aspetti di contorno che guidano emotivamente lo spettatore, accompagnandolo in un percorso visivo che tocca le corde più intime dell’animo umano.

Queste considerazioni, in aggiunta ad altre di natura prettamente tecnica, hanno avuto un ruolo fondamentale nella scelta dei prodotti Linea Light Group, soluzioni adatte a risaltare l’alto valore artistico della collezione esposta così come la sua maestosa facciata, disegnata in stile classico e barocco dall’architetto tedesco Wilhelm Neumann. Oltre a dedicare ampio spazio allo sviluppo della cultura nazionale baltica e a possedere una tra le più ricche collezioni dell’arte russa, il Museo ospita periodicamente opere di artisti sia nazionali sia internazionali.

 

 

955-LNMM_29

Il progetto illuminotecnico

L’imponenza della facciata principale è stata valorizzata dalla regolarità delle linee luminose della barra Xenia. L’illuminazione si estende verso l’alto e verso il basso, coprendo la struttura con un manto di luce chiara, morbida e pulita. Per illuminare le opere d’arte e gli spazi espositivi sono stati impiegati 1300 proiettori, di cui il 90% provvisti di tecnologia DALI (Digital Addressable Lighting Interface), un protocollo che permette una gestione della luce personalizzata, definendone la quantità di luce di emissione, a seconda del soggetto che si vuole illuminare. Tra i proiettori della collezione I-Lèd la scelta è ricaduta sulle linee di prodotto Sunrise e Vektor. Disposta su lunghi binari, l’alta resa cromatica della sorgente LED di Sunrise dà forma ad accenti di luce, evidenziando alcuni aspetti dell’opera d’arte e delle architetture degli interni, creando un gioco di  volumi e dimensioni. Posto sullo stesso binario, invece, il proiettore Vektor dà la possibilità di sagomare i contorni dei dipinti in modo preciso; la tecnologia LED abbinata alla sagomatura, oltre a non rovinare i pigmenti del quadro, concentra il focus visivo limitatamente sulla tela, creando un piacevole effetto di contrasto con la parete di supporto. La meraviglia dell’opera è così preservata dalle minacce delle ombre che spesso impediscono il totale godimento dell’esperienza artistica. Le soluzioni illuminotecniche presentate sono state studiate per illuminare diverse tipologie di opere, dipinti di varie dimensioni, sculture, piccoli oggetti conservati in teche di vetro e nicchie, spesso esposti in sale dai soffitti molto alti; architettura e illuminazione divengono allora due fondamentali aspetti nella fruizione dell’opera museale, conferendo alla struttura un importante valore estetico e una forte identità.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930