Notizie in Controluce

Monte Compatri – Lu Battisimu de Vittorio

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

Monte Compatri – Lu Battisimu de Vittorio

novembre 23
17:22 2015

Tenete da sapi’?
Che quanno li nascì lu fiu, Mariella lavorea a Ginevra e quanno decideru de battizzallu se revolgeru, a ‘na chiesa itagliana. Pe l’occasiò, ‘nviteru pochi parendi, e logigamende la nonna de lu monellu, Leda!
Rriva’ lu giorno de lu battisimu e tutti, genituri e ‘nvitati, all’ora stabilita, punduali stenu denanzi a l’artare prundi pe la cerimogna.
Solu Leda manghea. Era mondata sopre a n’ara macchina pe’ ì a la chiesa, ma pe’ la via troveru ‘nzaccu de trafficu e rriveru a la chiesa a cerimogna già ‘ngomingiata.
Leda, scese de curza da la macchina, renda’ ‘n chiesa e sgommitenno la iende, se costa’ a le prime fila, vecinu all’ardare ‘ndo’ proprio n’guillu momindu lu prete stea a ‘mbarti lu sacramindu. Mendre Leda se posizionea pe’ vede’, sendì lu prete che dicea “Matteo … io ti battezzo in nome …”. Leda ‘ngora ‘ccallata, revolgennose a la vecina co’ ‘na voce arterata e ‘bbastanza arda da fasse sendi puru da lu prete (che era puru itaglianu), “…ma che cazzu sta a dì’ su fregna, ma ‘nze tenea da chiama’ Vittorio Filippo…”
Tutti se gireru vardennola ‘n malu modo. Leda se fece ciuca ciuca e se saria messa sottu terra, puru perché ndremende che dicea quelle parole, sera resa cundu che condemboraneamende a quillu de lu nepote se stea a celebra’ ‘n aru battisimu.

14/3/2015

scritto da Tarquinio Minotti

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930