Notizie in Controluce

Marino.Il documento unico di programmazione 2017-2019

 Ultime Notizie

Marino.Il documento unico di programmazione 2017-2019

gennaio 31
18:29 2017

Lo scorso 29 dicembre 2016 la Giunta Comunale ha approvato il DUP 2017-2019 (Documento Unico di Programmazione), atto fondamentale per la programmazione politica del prossimo triennio; il prossimo passo sarà l’approvazione in Consiglio Comunale.

Il DUP è un documento fondamentale per assicurare chiarezza ed efficacia nella gestione delle risorse pubbliche da parte del Comune. Il lavoro si è ispirato a due principi-cardine della “buona amministrazione”: trasparenza ed efficacia.

Trasparenza, perché questa amministrazione ha voluto razionalizzare quanto prima le proprie attività di indirizzo in maniera organica, mediante lo strumento di programmazione previsto dalla normativa. Il DUP, infatti, definisce le linee guida necessarie per coordinare tutte le funzioni coinvolte nell’attuazione del programma del Movimento 5 Stelle. Inoltre, il metodo di lavoro adottato è la base di partenza per giungere, nei prossimi anni, all’attuazione del c.d. bilancio partecipato. L’obiettivo è quello di coinvolgere la cittadinanza nelle scelte operate dall’amministrazione comunale, rendendola pienamente consapevole della gestione finanziaria delle risorse che i contribuenti versano al proprio Comune, al fine di ottenere sevizi efficienti. Vogliamo che i cittadini si riapproprino delle loro risorse.

Efficacia, perché il lavoro svolto sul DUP ha permesso agli amministratori di conoscere più da vicino i profili essenziali e le peculiarità del bilancio comunale, approfondendone i risvolti più complessi e, soprattutto, individuandone i punti di miglioramento su cui questa amministrazione concentrerà tutte le sue energie, per risanare un’eredità decisamente poco virtuosa.

La mancanza di una puntuale e adeguata gestione delle risorse prelevate ai cittadini, si è inevitabilmente tradotta nel corso degli anni in una inefficiente capacità di direzione amministrativa, nella mancata risoluzione delle problematiche del territorio comunale, nonché nell’attuale scarsità di servizi per la stessa cittadinanza.

Pertanto, a causa di una cattiva eredità gestionale delle risorse pubbliche, l’attuale amministrazione è stata costretta ad approvare un documento che, con tutta probabilità, produrrà, per il primo periodo di governo, molti sacrifici e molto lavoro, al fine di razionalizzare entrate e spese spesso mal gestite.

Qualche numero per meglio rappresentare la situazione. Il Comune di Marino incassa annualmente circa 33 milioni di euro (principalmente da TARI, TASI, IMU, addizionali comunali e trasferimenti statali). Di questi, circa 32 milioni di euro sono destinati al funzionamento del Comune, dei suoi servizi essenziali e al pagamento di spese già contrattualizzate durante gli anni precedenti.

Concretamente parlando: è come se in una famiglia con uno stipendio netto mensile di 1.650 euro, 1.600 debbano essere destinati ogni mese per far fronte a spese essenziali e a pagare costi relativi ad acquisti già decisi ed effettuati (nel caso specifico contrattualizzati dalle precedenti amministrazioni). Questa situazione, limita sostanzialmente la libertà di spesa di questa famiglia, perché, a conti fatti, potrà disporre soltanto di 50 euro al mese…forse una pizza! Anche il Comune di Marino, oggi, non può permettersi che una pizza al mese e nulla più, a causa della situazione lasciata in eredità dalle precedenti amministrazioni.

Per meglio comprendere e contestualizzare quanto descritto, si riporta di seguito una tabella sintetica:

 

La chiarezza dei numeri dimostra la scarsa visione delle precedenti amministrazioni di razionalizzare e rendere efficiente la spesa. Una “bella” eredità lasciata dai professionisti “competenti” della politica, che ora dobbiamo risanare.

Tenuto conto dei dati sopra illustrati, l’azione di questa amministrazione dovrà necessariamente e prioritariamente essere orientata a rendere più efficiente la gestione delle finanze comunali, al fine di dare seguito alle giuste aspettative dei cittadini.

Pensiamo infatti che a fronte dei sacrifici economici che i cittadini di Marino sostengono, questi meritino di più che pochi spiccioli per i servizi pubblici (e spesso neanche quelli a causa di spese straordinarie!).

I passi necessari per uscire da questo circolo vizioso saranno orientati principalmente a:

  1. Potenziare le azioni tese all’equità fiscale, che mirano da un lato ad aumentare non l’importo delle tasse ma il numero di cittadini che le pagano, dall’altro a far in modo che tutti paghino il giusto secondo le norme di riferimento.
  2. Risparmiare su alcune spese surrogabili (dimezzamento dei costi di discarica con l’introduzione della raccolta porta a porta, riduzione dei costi dell’energia con lo studio di approvvigionamenti da fonti rinnovabili, rinegoziazione di finanziamenti in essere per sfruttare le condizioni favorevoli dei tassi di mercato).
  3. Razionalizzare le spese e rinegoziare i contratti in essere, al fine di liberare risorse per i servizi sul territorio.
  4. Supportare iniziative turistiche, commerciali e di promozione del territorio anche al fine di incrementare le entrate comunali.
  5. Pianificare l’accesso a fondi europei sulla base di progetti redatti in base alle reali esigenze del territorio.

Sono misure da attuare con decisione e rapidità. Da sottolineare, infatti, come l’approvazione di tale importante documento economico sia avvenuta in anticipo rispetto ai termini fissati dalle norme di riferimento, sia per accelerare l’azione riformatrice sia per concentrarsi maggiormente sull’approvazione degli altri documenti, tecnicamente molto importanti, di prossima scadenza come ad esempio il bilancio consuntivo 2016.

Questo importante risultato è stato conseguito soprattutto grazie ad un efficace lavoro di tutta la struttura amministrativa comunale e in particolare dell’area economico-finanziaria, che ha reso possibile la redazione del documento nei tempi stabiliti dal Sindaco e dalla sua squadra.

Siamo convinti che una buona azione di governo debba partire da un’attenta analisi delle risorse disponibili e della realtà, al fine di trovare punti e metodi di miglioramento.

In questi mesi abbiamo lavorato in questo senso; continueremo ad informarvi per rendere questo iter trasparente e partecipato.

 

Movimento 5 Stelle Marino

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930