Notizie in Controluce

“Oggi è primavera e io non posso vederla”

 Ultime Notizie
  • La tutela dei diritti umani nelle aree di crisi La tutela dei diritti umani nelle aree di crisi Anche l’associazione “Vivere Impresa No Profit” di Albano Laziale parteciperà al convegno “La tutela dei diritti umani nelle aree di crisi”,...
  • Conclusa la III edizione del festival molisano Conclusa la III edizione del festival molisano diretto da Alice Pasquini. Crescono a grandi numeri l’affluenza dei visitatori e le potenzialità di rilancio turistico ed economico del territorio Un’affluenza di...
  • Cerimonia nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma Roma, 12 giugno 2018 – Saranno uomini della cultura, dello spettacolo, delle istituzioni e della letteratura a ricevere, questa sera, nell’Aula Magna del rettorato della Sapienza Università di Roma, i...
  • CREDERE NEL PROPRIO FUTURO: TENACIA E IMPEGNO PREMIANO…   Un’adolescente piena di sogni e di sorrisi: già da bambina amava volare con la fantasia, s’impegnava seriamente sia sui banchi di scuola – ora liceale del Linguistico Joyce –...
  • VELLETRI – MUSEO “ GIGI e LUCIA MAGNI” Con il sostegno della famiglia Magni – dell’ Associazione Luigi e Lucia Magni – della famiglia De Angelis – dell’ Associazione Nazionale Costumisti e Scenografi – della compagnia del Teatro...
  • Matera, da vergogna a gloria Matera, da vergogna a gloria: la città di pietra diventa un acquerello sulle foto di Federico Scarchilli Nel suo ultimo progetto fotografico Federico Scarchilli trasforma Matera in un’opera a metà...

“Oggi è primavera e io non posso vederla”

dicembre 13
18:08 2016

Il volto della primavera

“Il volto della primavera” è il libro di Marco Solaro che martedì 20 dicembre alle ore 11,30 sarà presentato presso l’Aula Magna di INI Grottaferrata (Via di Sant’Anna snc, Grottaferrata, Roma; tel. 06 942851).

Medico neurologo, Marco Solaro, nella sua opera affronta tutte le verità dell’esistenza e  insegna che nella vita gli uomini possono incontrarsi oltre le differenze. E’ un viaggio nel mare delle emozioni, delle riflessioni e dei sogni nella consapevolezza che la caratteristica più importante per un medico e per un uomo è quella di saper comunicare con gli altri, come il protagonista del racconto. Questi è un cieco, un uomo ridotto a chiedere l’elemosina, che grazie a una comunicazione adeguata, suggerita e realizzata da un pubblicitario, migliora la sua vita per lo meno dal punto di vista economico. E’ il potere delle parole o il “trucco delle parole”, come scrive Maria Rizzi nella prefazione del romanzo, che riesce a cambiare l’esistenza delle persone e a volte anche il corso della storia. E’ stato sufficiente sostituire l’espressione “Sono cieco”, scritta sul cartello con cui il protagonista  chiedeva l’elemosina,  con “Oggi è primavera e io non posso vederla” per far sì che la gente non lo ignorasse e gli desse tutto il supporto possibile a cominciare da quello economico. Il  potere  delle parole è molto simile a una truffa: basta saperle usare e trasmettono la stessa verità in modo diverso. La ricchezza improvvisa del non vedente, però,  lo rende vulnerabile. Viene aggredito, ferito e derubato.

Gli altri personaggi che popolano la storia, sono messi a fuoco con lo zoom dell’anima dell’Autore, e pur essendo in apparenza distratti o violenti, come l’aggressore, celano un velo di pietas impercettibile e dolcissimo.

Scrive Maria Rizzi: “Si viaggia sul deltaplano delle emozioni in questo testo, di tutte le emozioni che danno senso all’esistenza: la tenerezza delle isole del ricordo; l’amicizia; l’incanto di ciò che trascende l’assenza della vista, la consapevolezza che ogni elemento del tempo, come in un puzzle, si fonde con l’altro, dando un unico volto alla storia e alla primavera”. “L’uomo va avanti in virtù della speranza di raggiungere il suo “segreto centro”, la sua musica e il suo vero io, ed è proprio tale speranza che rende la morte un sogno che non incute timore e la vita un canto lento di primavera, che nessuna privazione può interrompere”.

“Il volto della primavera”, edito da Enoteca Letteraria, sarà introdotto da Jessica Faroni, manager sanitario di INI S.p.A.; relatore Franco Campegiani; mentre ad Aurora De Luca  sarà affidato il compito di moderatrice e di lettrice di alcuni brani del libro.

La partecipazione all’evento è libera.

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930