Notizie in Controluce

Piano di Sviluppo Socio Economico 2018 – 2023. Istituito il Distretto dell’Economia Civile

 Ultime Notizie

Piano di Sviluppo Socio Economico 2018 – 2023. Istituito il Distretto dell’Economia Civile

luglio 11
21:36 2018

Con l’approvazione definitiva del PSSE 2018 – 2023 la XI Comunità Montana del Lazio castelli romani e prenestini diventa, unico nella Regione Lazio, Distretto dell’economia civile.

Obiettivo primario del progetto è quello di creare un contesto territoriale resiliente e collaborativo ed una comunità centrata sulla coesione sociale e sulla sostenibilità e tesa a uno sviluppo il più possibile capace di dare possibilità inclusiva di crescita, autonomia, felicità a tutti gli abitanti del territorio amministrato.

Un’azione questa che si concretizzerà soprattutto nella capacità di muovere il percorso di sviluppo in relazione alle criticità del momento (forte debolezza di soluzioni legate ai grandi temi quali l’autonomia giovani, lavoro, cura del proprio ambiente, appartenenza condivisa al proprio contesto di vita) ma anche alle potenzialità del nostro tempo (rinascita di processi legati alla relazione fra le persone, stimoli verso processi e sistemi collaborativi, ecc). Il processo in termini di elaborazione culturale e di pratiche, sarà rivolto alla costruzione di una relazione forte tra i cinque sistemi principali in un contesto sovraterritoriale: istituzioni, attori economici, società civile, scuola-università e i cittadini e all’inserimento dell’economia come motore orizzontale (al pari degli altri) e centrale (come gli altri). E per immaginare una economia che davvero sia spalla di istituzioni e società civile in questo processo, la teoria e la pratica di contesto si attestano su quell’economia che è chiamata “civile”.

“Obiettivi principali del processo -dichiara il Dott. Rodolfo Salvatori Direttore generale dell’Unione – saranno: la programmazione delle precondizioni necessarie alla costruzione di processi virtuosi verso lo sviluppo del Distretto con il coinvolgimento di tutti e 5 i sistemi: Istituzioni pubbliche, Attori economici, scuola/università società civile, cittadini attraverso l’individuazione di azioni che rappresentino pratiche di valore condiviso; la definizione del “vantaggio” (e/o vantaggi) per il soggetto economico (vero attore centrale e “nuovo” nel processo di sviluppo di comunità avviato con il Distretto); la definizione e scelta degli strumenti pubblici (a titolo di esempio il SIA intercomunale per il tavolo welfare, o le azioni promosse dalla collaborazione dei 5 sistemi a favore dei giovani del territorio per il tavolo lavoro-giovani); la definizione e scelta delle azioni (a titolo di esempio l’alternanza scuola lavoro o il riutilizzo sociale e economico di un bene per il tavolo lavoro-giovani) ed infine la costruzione con gli attori di una “carta d’impegno” finalizzata allo sviluppo del Distretto.

“Il primo Distretto “dell’Economia Civile per la città resiliente e collaborativa”, primo nato nella Regione Lazio – dichiara il Presidente dell’Ente Dott. Damiano Pucci – si impegna a immaginare e costruire una realtà urbana in grado di sviluppare delle risposte innovative a bisogni sociali, economici e ambientali in uno spirito di comunità e in grado di costruirsi grazie all’impegno di istituzioni, società civile e in particolar modo di quella economia “civile” che è fondamentale per lo sviluppo e la crescita di un contesto di persone e del suo benessere. Nei prossimi mesi – continua il Presidente – avvieremo contatti con altre realtà nazionali che hanno già avviato processi analoghi”.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

luglio: 2018
L M M G V S D
« Giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031