Notizie in Controluce

Populismo e popolarismo al tempo dello scontro globale

 Ultime Notizie
  • A Zagarolo i contratti di locazione a canone concordato Zagarolo – La Giunta Comunale del Comune di Zagarolo con Delibera n°146 del 21/09/2017 ha ratificato l’accordo territoriale, perfezionato con le sigle sindacali in rappresentanza di locatori e conduttori, per...
  • A Cristiana Pegoraro Il Premio “Oltre La Breccia” In occasione del suo concerto alla Carnegie Hall, il 16 novembre 2017, verrà consegnato alla pianista italiana il Premio creato nell’ambito della manifestazione “Luci della storia su Porta Pia” Un...
  • Velletri – Intitolazione “Viale 25 Novembre”. Intitolazione “Viale 25 Novembre”. SPI, CGIL e Comune di Velletri contro la violenza sulle donne. Il giorno 25 novembre alle ore 10.00 a Velletri sarà intitolato un Viale di Villa...
  • Pompei, il Grande Progetto all’UNESCO Il Generale Curatoli: “Entro dicembre 2018 la chiusura di tutti i cantieri” Francesco Caruso : “Una rete per lo sviluppo della buffer zone” Massimo Osanna: “Dal 2019 servirà un direttore...
  • Shakespeare Lab – I vincitori “RICICLAGGIO DI UMANO SPORCO” E “LA CENA DEI MANCINI” VINCONO IL PREMIO DI GIURIA E PUBBLICO. Ma tutti i progetti presentati dai 27 giovani di Skakespeare Lab saranno in scena...
  • Aldo ONORATI: letture da non perdere Quando cominci a mettere qualche capello bianco ‘n capo, cominci pure ad apprezzare ancora di più l’importanza, la preziosità del Tempo. Vorresti fare tutto quello che ti è stato “negato”...

Populismo e popolarismo al tempo dello scontro globale

luglio 10
21:37 2017

È stato il tema della tavola rotonda, organizzata da Gente Libera-Ciampino, con Gennaro Sangiuliano (vicedirettore Tg1) e Pietro De Leo (Il Tempo)

Populismo e popolarismo sono due termini ricorrenti, che spesso vanno a braccetto, nell’attuale dibattito politico e a cui sovente viene data una semantica negativa. Ma è davvero così? Il politico populista e popolare è davvero, come si vuol far credere, un “cattivo” politico?

Hanno risposto a questa domanda Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del Tg1, e Pietro De Leo, giornalista de Il Tempo, che sono intervenuti alla tavola rotonda “Populismo e popolarismo al tempo dello scontro globale”, organizzata da Gente Libera-Ciampino il cui presidente, Ivan Boccali, ha fatto gli onori di casa.

“Ormai da tempo facciamo una politica a 360 gradi – spiega il presidente Boccali – nel sociale, nelle istituzioni, nella cultura per far sentire ai cittadini che siamo presenti e che vogliamo aiutarli nel recuperare e valorizzare il territorio e di conseguenza i suoi abitanti. L’incontro di oggi ha il fine di capire e comprendere alcuni meccanismi a livello globale che influenzano anche la nostra quotidianità”.

Lo spunto per il dibattito è stato dato dal libro “Putin. Vita di uno zar” dello stesso Sangiuliano che si chiede: chi è davvero Vladimir Putin? “Radicato nell’anima profonda della Russia e nelle sue peculiarità sociopolitiche – ha spiegato il vicedirettore del Tg1 –, Putin deriva il suo successo dalla capacità di fronte a sfide impegnative e drammatiche, di riplasmare un’identità nella quale tanti cittadini russi si riconoscono volentieri”.

Del resto, il populismo è caratterizzato da una particolare attenzione ai valori e alle qualità delle classi popolari ed è tipica in Italia di diversi movimenti politici che cercano di dare voce e risposte alle esigenze e alle richieste di milioni di cittadini.

“Populista secondo Dostoevskij è colui che sa ascoltare, che sa tendere l’orecchio – ha continuato Sangiuliano –. Anche don Luigi Sturzo affermava di non criminalizzare il populismo perché contiene il popolarismo, ovvero l’essere popolari perché se vogliamo costruire qualcosa dobbiamo comprendere i problemi che sono in basso”.

Il vicedirettore, facendo riferimento alle ultime elezioni americane, ha portato come esempio due concezioni politiche in conflitto tra loro: quella di Donald Trump e quella di Hillary Clinton. “Lei era portatrice di un modello didattico-pedagogico – ha spiegato –, un modello elaborato a livello astratto da calare direttamente nella società senza prima misurarsi con le problematiche reali che la caratterizzano. Mentre Trump, e lo stesso Putin, hanno prima percepito le esigenze dei cittadini da cui è poi scaturito un modello di applicazione politica”.

Anche Gente Libera applica il modello “dal basso”, che parte dalle esigenze e dal confronto con i cittadini per costruire un programma che, per essere davvero vincente, deve essere prima di tutto condiviso.

La finalità del populismo, per Pietro De Leo, è quella di non stravolgere le identità e di salvaguardare i valori portanti e fondamentali della società. “Il populista – ha affermato De Leo – affronta e cerca di risolvere i problemi che causano la disgregazione delle identità perché sa bene che i valori identitari e della famiglia servono anche a determinare gli andamenti di un territorio, di un Paese, di un continente. La soluzione è nella politica coraggiosa a livello nazionale e locale come fa Gente Libera”.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930