Notizie in Controluce

Salire, soprattutto salire: per elevare… il corpo e lo spirito!

 Ultime Notizie

Salire, soprattutto salire: per elevare… il corpo e lo spirito!

Salire, soprattutto salire: per elevare… il corpo e lo spirito!
agosto 19
19:14 2016

20 e 21 agosto ai Castelli Romani

Salire, soprattutto salire: per elevare… il corpo e lo spirito!

Un weekend tutto sotto il segno dell’ascesa, della salita. E i nostri luoghi hanno da offrirne!

Sabato 20, un’immersione nella spiritualità del territorio, per elevare lo spirito con la visita ad alcuni dei santuari locali più ricchi di storia e arte: l’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata, la Madonna del Tufo a Rocca di Papa, S. Maria della Rotonda ad Albano Laziale; per concludere con la visita al Museo Diocesano di Velletri.

La badia di Grottaferrata, fondata nel 1004 da San Nilo, qui giunto con un gruppo di monaci da Rossano calabro per sfuggire ai Saraceni, è l’unico superstite monastero cattolico di rito bizantino antico, luogo di incontro tra Oriente e Occidente, in quanto fondato prima dello scisma del 1054. Enorme è la sua eredità culturale: gli studi orientali, la letteratura la musica bizantina, il laboratorio di restauro del libro; la biblioteca conserva ca. duemila manoscritti antichi, soprattutto greci – ma anche italiani, latini, orientali; il museo reperti protostorici, etruschi, romani e greco-romani, e affreschi dal ‘200 al ‘500. Un gioiello anche la basilica abbaziale, romanica (XI sec.), seppur con modifiche strutturali successive. L’iconostasi di progetto berniniano separa la chiesa dall’Altare bizantino, e la Cappella Farnesiana conserva affreschi del Domenichino e una tela del Carracci.

A Rocca di Papa, il Santuario della Madonna del Tufo è così denominato per una leggenda secondo la quale un grosso masso di tufo, staccatosi dalle pendici di Monte Cavo, si sarebbe schiantato sul paese se non fosse miracolosamente intervenuta, a fermarlo, la Santa Vergine, su implorazione di un viandante: per ringraziarla, il miracolato fece costruire una cappella, divenuta in seguito mèta di pellegrinaggi. Si era agli inizi del Cinquecento. Caratteristico il soffitto a cassettoni in legno, e l’immagine della Madonna scolpita nel blocco di tufo.

L’utilizzo ecclesiastico del Santuario di Santa Maria della Rotonda ad Albano Laziale risale al IX secolo, e la sua consacrazione al 1060; sorge su di un antico ninfeo della Villa di Domiziano, interessante precedente architettonico del Pantheon di Roma, riadattato a terme sotto il governo di Settimio Severo, per essere utilizzato dagli ufficiali della Seconda Legione Partica; il pavimento in mosaico mostra infatti motivi di mostri marini. Tra i pregevoli affreschi, come  quello della “storia della vera croce”, del XIV secolo, e quello con Sant’Anna, San Giovanni e Sant’Ambrogio, attribuito al Cavallini, spicca l’icona della Madonna con Bambino in stile bizantino, ridipinta nel XV secol. Gli altari sono ricavati da frammenti di trabeazioni marmoree romane del III secolo d.C. provenienti dall’accampamento severiano.

Il Museo Diocesano di Velletri è ospitato, dall’anno 2000, all’interno del chiostro della Cattedrale di San Clemente. Il suo ricco patrimonio di arte sacra proviene in gran parte dal Tesoro del Capitolo della Cattedrale di Velletri, e comprende dipinti, paramenti sacri, oreficerie e oggetti religiosi, tra cui la famosa Croce Veliterna, reliquiario insigne dei sec. XI-XII; la Visitazione di Bicci Lorenzo (1435); la Madonna in trono col Bambino di Antoniazzo Romano (1486); la Madonna col Bambino ed Angeli di Gentile da Fabriano (1426-27); e alcune parti ornamentali della pianeta di Papa Benedetto XI (fine del XII secolo).

La sera, a partire dalle 20.30, si potrà salire da Velletri al Maschio D’Ariano, il punto più alto del Monte Artemisio, con un suggestivo percorso in cui i passi saranno guidati dal chiarore della luna piena e accompagnati da una natura dalla bellezza inaspettata. Storie di antichi castelli e di briganti senza pietà regaleranno una serata indimenticabile.
Domenica 21, si potranno raggiungere i boschi dei colli che circondano la Collina degli Asinelli, sopra Monte Compatri, camminando  lentamente in compagnia di un asinello; durante il percorso, grandi e piccini potranno scoprire diversi ambienti naturali e gli animali che li popolano. Il viaggio con l’asino porta all’incontro tra uomo e natura, fa riscoprire l’empatia con l’ambiente circostante e aiuta a ritrovare l’equilibrio con se stessi: si dimenticheranno l’orologio e i ritmi frenetici della vita quotidiana.

Nella stessa giornata, un bel tour condurrà i visitatori a Lanuvio e Velletri, città più antiche di Roma. A Lanuvio si potrà ammirare il tempio di Giunone Sospita (“salvatrice”), risalente all’VIII secolo a.C. – che si trova, ben conservato, sull’acropoli cittadina – e al Museo Civico Lanuvino, che conserva preziosi reperti archeologici preistorici e protostorici, romani e medievali. Il bus tour proseguirà nel pomeriggio alla volta di Velletri, l’antica Velitrae, che prima di venir sottomessa a Roma nel 338 a.C. fu città volsca, quindi subì l’influenza etrusca.

Nelle due serate – anzi a partire dal venerdì – nella fresca località di Colle di Fuori (Rocca Priora)

si potrà degustare agnello alla brace cucinato in tante varietà, dalle cotolette agli arrosticini. Il tutto “condito” anche da musica dal vivo ed intrattenimento popolare.
Si ricorda che tutte le attività guidate richiedono la prenotazione, e che i contatti e le specifiche si trovano sul sito web www.visitcastelliromani.it


 

Enjoy Castelli Romani è… Eventi, tour, visite guidate, escursioni e laboratori per vivere esperienze uniche ed originali ai Castelli Romani il sabato e la domenica: oltre 280 eventi in 27 weekend, fino alla fine di ottobre 2016, in tutti i 17 Comuni dell’area.

Proposte diversificate ed “esperienziali”: tour, visite guidate, itinerari storici e archeologici, degustazioni, sagre, musica, corsi e laboratori di micologia – erbe aromatiche – cucina – fotografia – pittura – orientamento sulle mappe, trekking urbano e naturalistico anche con il proprio cane, rievocazioni storiche, osservazioni astronomiche. Eventi per tutti i gusti, tutte le fasce di età e per le famiglie.

L’iniziativa è inserita in un grande progetto di rilancio del settore turistico nell’area dei Castelli Romani. Propone un calendario che unisce le iniziative di vari soggetti, pubblici e privati: gli eventi

e le visite proposti dalle amministrazioni Comunali castellane e dalle agenzie turistiche coordinate dalla DMO Castelli Romani, le iniziative delle Associazioni culturali e ambientali del circuito di eventi “Cose mai viste” coordinato e organizzato dal Parco Regionale dei Castelli Romani, le iniziative dei musei e dei siti archeologici del sistema Museum Grand Tour coordinato dalla Comunità Montana Castelli Romani e Monti Prenestini.

Goditi il tuo weekend! e scopri tutti gli eventi sul sito www.visitcasteliromani.it, o leggili di seguito.

Info:

DMO  Castelli Romani
c/o Consorzio SBCR – Viale Giuseppe Mazzini  12 – Genzano di Roma (RM)
0693956063 int. 12 o 19
operatori@visitcastelliromani.it – www.visitcastelliromani.it


 

Gli eventi del weekend 20-21 agosto 2016

SABATO 20 agosto

Rocca Priora (Frazione Colle di Fuori)
SAGRA DELL’AGNELLO
Protagonista della sagra l’agnello alla brace, cucinato in tante varietà, dalle cotolette agli arrosticini. Il tutto condito da musica dal vivo ed intrattenimento popolare.
Durata dal 19 al 21 e dal 26 al 28 agosto
Info WWW.COMUNE.ROCCAPRIORA.ROMA.IT

Castelli Romani
L’ANIMA E IL CORPO
Una visita guidata ai più importanti santuari dei Castelli Romani, l’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata, il Santuario della Madonna del Tufo a Rocca di Papa, il Santuario di S. Maria della Rotonda ad Albano laziale. Pranzo con piatti della cucina castellana e a seguire visita del Museo Diocesano di Velletri.
Tipologia Le Vie del Sacro
Partecipanti min 30 – max 50
Durata h. 09.00 / 18.00
Appuntamento ore 9,00 – stazione Anagnina
Quota di partecipazione € 45.00 a persona
Info e prenotazioni Parco culturale Ecclesiale Castelli Romani – cell. 339 4999385 – GIANNIMOS2@GMAIL.COM – INFO@PROMOCENTERCASTELLIROMANI.IT Note Prenotazione obbligatoria. La quota include trasporto in pullman GT A/R, pranzo. Non include i biglietti d’ingresso a Santa Maria della Rotonda (€ 2.00 p.p.) e al Museo Diocesano di Velletri (€ 6.00 p.p.).

Velletri – Lariano
COSE MAI VISTE: SALITA ALLA LUNA
Trekking notturno per salire al Maschio D’Ariano, il punto più alto del Monte Artemisio. Ci attende una camminata magica e suggestiva, i nostri passi saranno guidati dal chiarore della luna piena e accompagnati da una natura dalla bellezza inaspettata. Storie di antichi castelli e di briganti senza pietà ci regaleranno una indimenticabile serata.
Tipologia Natura
Appuntamento h. 20.30
Durata Ore 4
Difficoltà Medio-alta
Accessibilità No
Quota di partecipazione € 6,00 adulti 4-17 anni € 3,00
Info e prenotazioni Associazione Diakronica – tel. 06 97249570 cell. 393 9544247 – ASS.DIAKRONICA@GMAIL.COM
Note Portare una torcia. Cena al sacco

Castel Gandolfo
COSE MAI VISTE: SENTIERO DELL’ACQUA
Tutti i giorni, escursioni nel bacino lacustre di Castel Gandolfo sulla Barca Didattica dell’Ente Parco.
Per conoscere, amare e quindi tutelare uno dei simboli dell’area protetta: il lago Albano
Tipologia Speciale
Appuntamento incrocio Piazzale del Lago / Via dei Pescatori
Durata 1 ora
Difficoltà Bassa
Accessibilità Sì
Quota di partecipazione € 6 adulti – € 4 da 6 a 12 anni
Info e prenotazioni Parco – Federico Bronzi 3476104110
Note Prenotazione obbligatoria

 

DOMENICA 21 agosto

Rocca Priora (Frazione Colle di Fuori)
SAGRA DELL’AGNELLO
Protagonista della sagra l’agnello alla brace, cucinato in tante varietà, dalle cotolette agli arrosticini. Il tutto condito da musica dal vivo ed intrattenimento popolare.
Durata dal 19 al 21 e dal 26 al 28 agosto
Info WWW.COMUNE.ROCCAPRIORA.ROMA.IT

Lanuvio – Velletri
…OVVERO PRIMA DI ROMA
Partendo dal borgo di Lanuvio, le cui origini sono anteriori a quelle di Roma, visiteremo il tempio di Giunone Sospita e il Museo Civico Lanuvino. Dopo il pranzo in ristorante con prodotti tipici proseguiremo alla scoperta dell’antica Velitrae.
Tipologia Archeologia/Storia
Partecipanti min 10 – max 15
Durata dalle 10.00 alle 18.00
Appuntamento h. 10.00 (Lanuvio)
Quota di partecipazione € 38.00 a persona
Info e prenotazioni Agenzia Lanuvium Viaggi – tel. 06 97249570 cell. 334 9492928 – INCOMING@LANUVIUMVIAGGI.IT
Note Prenotazione obbligatoria. La quota include trasporto bus GT, pranzo con prodotti tipici, guida, assicurazione

Castel Gandolfo
COSE MAI VISTE: SENTIERO DELL’ACQUA
Tutti i giorni, escursioni nel bacino lacustre di Castel Gandolfo sulla Barca Didattica dell’Ente Parco.
Per conoscere, amare e quindi tutelare uno dei simboli dell’area protetta: il lago Albano
Tipologia Speciale
Appuntamento incrocio Piazzale del Lago / Via dei Pescatori
Durata 1 ora
Difficoltà Bassa
Accessibilità Sì
Quota di partecipazione € 6 adulti – € 4 da 6 a 12 anni
Info e prenotazioni Parco – Federico Bronzi 3476104110
Note Prenotazione obbligatoria

Monte Compatri
TREKKING SOMEGGIATO TRA ASINI E COLLINE. SCOPRIRE LA NATURA A PASSO D’ASINO
Camminare lentamente in compagnia di un asinello darà modo, a grandi e piccini, di vivere un’esperienza magica ed apprezzare ancor di più la natura che ci circonda. Durante la passeggiata si scopriranno diversi ambienti e gli animali che li popolano.
Tipologia Speciale
Durata 3 ore
Quota di partecipazione € 5,00 adulti – € 3,00 bambini (3-9 anni)
Note Prenotazione obbligatoria – Russo Lucia cell. 347 9306410 – RUSSOLUCI@GMAIL.COM


 

Corsi in partenza

MINICORSO DI SOPRAVVIVENZA
Un “corso di sopravvivenza” per tutti, con basso grado di difficoltà, che prevede un incontro teorico di sabato pomeriggio e una giornata intera di domenica sui prati del Tuscolo, presso l’area ricreativa dove saranno disponibili griglie e spazi per il pranzo al sacco.
Costo: € 25,00
CALENDARIO: sabato 3 settembre dalle 17,00 alle 20,00 e domenica 4 settembre intera giornata
Info e prenotazioni: Ass. ATS Tusculum contatto: Angelo D’Ottavi cell. 347 8026972

CORSO BASE DI MACROFOTOGRAFIA NATURALISTICA
Fotografare soggetti molto piccoli, come farfalle o fiori, non sarà più un problema. Il corso verrà condotto da una maestra di fotografia e un biologo, che permetteranno di conoscere non solo le tecniche di macrofotografia di base (attrezzatura macro, profondità di campo nel macro, illuminazione artificiale e naturale, tecniche di ripresa), ma anche la natura del Parco (i luoghi del Parco, dove cercare gli invertebrati, la stagionalità degli esseri viventi). Il corso si articola in 2 incontri da 2 ore (3 ore di teoria fotografica + 1 ora di incontro con un biologo) nei locali della sede del Parco a Monte Porzio Catone in Piazza Trieste 11, più un’uscita pratica di mezza giornata sul campo. Fotocamera propria.
Costo: € 35,00
CALENDARIO: 8 e 9 Settembre dalle 18.00 alle 20.00 in aula – 10 Settembre dalle 9.30 alle 12.30.
Info e prenotazioni: Ass. G.Eco contatto: Alessandra cell. 392 192 4792

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930