Notizie in Controluce

Siria: Save the Children, un milione di bambini tagliati fuori dagli aiuti

 Ultime Notizie

Siria: Save the Children, un milione di bambini tagliati fuori dagli aiuti

gennaio 26
17:00 2018

nel paese ha disperatamente bisogno dei negoziati di Vienna per riuscire a farcela

Nell’anno passato solo il 30% degli oltre due milioni di persone che vivono in aree sotto assedio o difficilmente raggiungibili sono state raggiunte dai convogli di aiuti. Imperativo che i negoziati di Vienna lavorino per porre fine alla violenza.

Nel 2017 il governo siriano ha approvato solo il 27% di tutte le richieste di invio di convogli di aiuto presentategli [1]: a un milione di bambini in Siria è stato negato l’aiuto del quale avrebbero avuto bisogno. Questa la denuncia di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, in occasione dei negoziati di Vienna avviati ieri.
Sono ancora oltre 2 milioni le persone – la metà delle quali bambini – in aree del paese difficilmente raggiungibili o “sotto assedio”, dove nessuna agenzia è riuscita a entrare. Nelle ultime sei settimane, inoltre, 250.000 persone [2] nell’area di Idlib sono state costrette a spostarsi, come sfollati interni, a causa della rinnovata intensità dei combattimenti, 50.000 delle quali – con una media di oltre 250 ogni giorno – solo nell’ultima settimana. La situazione è aggravata dalle piogge pesanti, che stanno causando allagamenti nei campi improvvisati per gli sfollati.
In particolare nel Ghouta orientale sono circa 400mila le persone sottoposte ad assedio e bombardamenti quotidiani, tagliate fuori dagli aiuti.
“È imperativo che con i negoziati di Vienna si lavori per fermare la violenza che sta devastando la Siria da quasi sette anni. Osserviamo una crescente mancanza di interesse all’interno della comunità internazionale rispetto alla crisi, ma i bisogni umanitari non sono cessati: i bambini siriani continuano a subire quotidianamente gli orrori della guerra” ha commentato Sonia Khush, direttore di Save the Children in Siria.
“I nostri partner sul campo incontrano bambini disperatamente malnutriti e malati che hanno urgente necessità di cibo e medicine, ma invece degli aiuti piovono su di loro solo scontri e bombe. La comunità internazionale non è riuscita per troppo tempo a fermare questa violenza ed è doveroso che nell’ambito dei negoziati di Vienna sia colta l’opportunità di alleviare la sofferenza di milioni di bambini ancora esposti a combattimenti e a spostamenti di massa. Save the Children e i suoi partner stanno facendo tutto ciò che possono e offrendo ai bambini e alle loro famiglie cibo e ripari, ma l’interruzione dei combattimenti e ulteriori fondi per stare al passo con la crisi sono urgentemente necessari” ha concluso Khush.

Per ulteriori informazioni:
Tel 06-48070023/63/81/82
ufficiostampa@savethechildren.org
www.savethechildren.it

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930