Notizie in Controluce

Tutti i vincitori di START CUP LAZIO. E La Ricerca Si Fa Impresa

 Ultime Notizie

Tutti i vincitori di START CUP LAZIO. E La Ricerca Si Fa Impresa

ottobre 24
14:39 2017

La premiazione nella Sala Tevere della Regione Lazio

Tutti i vincitori di Start Cup Lazio.
E La Ricerca Si Fa Impresa

La business plan competition regionale ha incoronato i migliori progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico nati nelle università e nei centri di ricerca del Lazio.

Per i tre vincitori premi in denaro e la partecipazione al PNI – Premio nazionale per l’innovazione, che quest’anno vede Ferrovie dello Stato come main partner.

Roma, 24 ottobre 2017 – Produrre tessuti biologici reali da cellule staminali umane riprogrammate (iPSC) senza l’uso di embrioni o animali da laboratorio (HoMoLoG). Introdurre nel mercato un nuovo dispositivo scintigrafico grande quanto uno smartphone in grado di localizzare in meno di 1 minuto anche patologie di 2 mm (Imagensys). E ancora, realizzare giochi di costruzione che riproducono le grandi strutture dell’ingegneria “Made in Italy”, scaricabili a basso costo e stampabili in 3D direttamente dagli utenti (Sixxi Factory). Parlano di Life Science e Industrial i progetti vincitori della Start Cup Lazio 2017, la business plan competition promossa dai principali atenei, centri di ricerca, incubatori, realtà imprenditoriali, finanziarie e associazioni di categoria del Lazio.

Trenta i progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico nati nelle università e nei centri di ricerca del Lazio che hanno risposto al bando. Dieci i finalisti che si sono sfidati, il 23 ottobre nella Sala Tevere della Regione Lazio, a colpi di pitch, dopo aver seguito un percorso di mentorship e tutorship per la redazione del business plan. Tre i vincitori – HoMoLoG, Imagensys e Sixxi Factory – che si sono aggiudicati in ordine 5mila euro come 1° premio, 3,5mila euro come 2° premio e 2mila euro come 3° premio. Tutti e tre hanno conquistato inoltre la partecipazione al PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNICube) con la co-partecipazione di FS Italiane, in programma a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre. Quattro le categorie in cui saranno suddivisi i progetti: Life Sciences, Cleantech & Energy, Industrial e ICT. Al campione assoluto del PNI andrà un riconoscimento di 25mila euro da investire nelle proprie attività hi-tech. FS Italiane sosterrà con un premio di altri 25mila euro il miglior progetto di impresa della categoria Industrial.

Anche quest’anno la Start Cup Lazio ha voluto attribuire menzioni e premi speciali. La menzione speciale Pari Opportunità è andata a HoMoLoG. Menzione speciale social innovation per Sixxi Factory e Nanographarm. Premio speciale Startup Initiative Intesa Sanpaolo a Sixxi Factory, Sat Guardian e Frozen. I tre team accederanno di diritto al Boot Camp for EntrepreneursTM. Premio speciale Peekaboo con il relativo Lean Startup Program per Haiteku e iM.

Startcup Lazio 2017 è la competizione per i migliori progetti di impresa ad alto contenuto tecnologico nel Lazio, con un montepremi complessivo di oltre 60.000 euro e promossa dai principali Atenei e Centri di Ricerca, Incubatori, realtà imprenditoriali, finanziarie e associazioni di categoria presenti sul territorio laziale.

PNICube è l’Associazione italiana degli incubatori universitari e delle business plan competition regionali, denominate StartCup. Nata nel 2004, ha lo scopo di stimolare la nascita e accompagnare al mercato nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza generate dal mondo accademico. Oggi PNICube conta 44 associati tra Università e incubatori accademici e 15 StartCup attive.

Ufficio stampa: Simona Salvi tel 328/6888073 simona.salvi@fattorec.it

I PROGETTI VINCITORI DELLA START CUP LAZIO 2017

1° PREMIO

HoMoLoG – Università La Sapienza – Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, CNLS@Sapienza
Produrre nuovi modelli di tessuti biologici stampati in 3D con la tecnologia del bioprinting, basati su cellule staminali riprogrammate da pazienti (iPSC). Così HoMoLoG si propone di realizzare da cellule umane, senza utilizzare embrioni o animali da laboratorio, tessuti biologici reali: organoidi (mini-organi e mini-tumori) che rappresentano modelli di malattie umane, che serviranno per la ricerca di base e traslazionale, per studiare malattie umane e testare composti farmaceutici per la medicina personalizzata.

2° PREMIO

Imagensys – CNR
Introdurre nel mercato una nuova classe di strumenti scintigrafici grandi quanto uno smartphone, a basso costo e elevate prestazioni, in grado di localizzare in meno di 1 minuto patologie di circa 2 mm. Così Imagensys si propone di aprire la strada allo sviluppo di dispositivi scintigrafici portatili, strumenti che vanno verso il letto del paziente e non viceversa.

3° PREMIO

Sixxi Factory – Università Tor Vergata
Progettare giochi di costruzione che riproducono le grandi strutture dell’ingegneria “Made in Italy” combinando discipline STEM con il cultural heritage. Creare una libreria digitale dove gli utenti possono scaricare i giochi a basso costo e stamparli in 3D nei laboratori scolastici, universitari e nei fablab o acquistarli “on demand” già confezionati. Così SIXXI Factory si propone di educare le nuove generazioni ad amare le opere dell’ingegno italiano e a comprendere le loro reali modalità di costruzione.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930