Notizie in Controluce

Una Virtus eroica si aggiudica, dopo due tempi supplementari,

 Ultime Notizie

Una Virtus eroica si aggiudica, dopo due tempi supplementari,

Una Virtus eroica si aggiudica, dopo due tempi supplementari,
gennaio 29
21:58 2018

Una Virtus eroica si aggiudica, dopo due tempi supplementari, il derby contro la capolista Palestrina. 107 – 106 il risultato finale per i ragazzi di coach Avenia che in questo girone di ritorno, dopo le corazzate Cassino e Barcellona, puniscono anche i prenestini.

Se c’è un denominatore comune nei tre big match citati, questo è la voglia e la determinazione di andare oltre ogni difficoltà. A Cassino fu l’assenza di Scodavolpe (e coach Avenia schiero il baby Pierangeli in quintetto), contro Barcellona l’espulsione di Rischia  nel terzo quarto (e coach Avenia giocò il quarto finale con la rivelazione Ugolini).

Ieri sera la sorte ha tolto subito dalla sfida Pierangeli (per lui si teme un infortunio lungo), poi per falli prima un grandissimo Scodavolpe e, nei supplementari il totem Bisconti. Ogni altra squadra avrebbe alzato bandiera bianca davanti alla corazzata di Lulli (con una panchina più profonda di un record di Maiorca), non questa Virtus.

Rischia e compagni, che hanno condotto la gara anche con margini importanti dall’inizio alla fine, hanno stretto i denti e, dopo il pareggio dei tempi regolamentari, se la sono giocata nei supplementari punto a punto contro Rossi, Visnic, Alessandri e compagni.

Neanche quando, a metà del primo supplementare, capitan Bisconti (27 punti per lui ed altra prestazione monstre) è uscito per falli, i ragazzi di Avenia hanno mollato. All’ultimo secondo tira Rossi e segna: sembra da tre e la panchina prenestina esplode di gioia per il sorpasso proprio sul filo di lana. Sarebbe la beffa, ma la gioia viene ricacciata in gola dagli arbitri: il tiro e chiaramente da due e dunque nuovo pareggio.

Allora sotto con il secondo supplementare: Palestrina scappa con le mille risorse che ha. Noi non molliamo di un centimetro e ci arrampichiamo sulle spalle e sui punti di di Gentili, di Mathlouthi, su quelle di un immenso  Ferraro. Ci affidiamo alla mente e al cuore di Simone Rischia (MVP di serata e stratosferica gara da 29 punti da ex davanti ai suoi tifosi).

Del resto, la nostra è una squadra che non molla mai: lo aveva detto in settimana coach Avenia. “Tranquilli, domenica non mi deluderanno, poi fare risultato dipende da tante cose“.

E invece tutto il gruppo (pienamente coinvolto nelle vicende, è questo il grande capolavoro stagionale di Avenia) decide di fare al coach il regalo più bello. Gara gagliarda, risultato pieno e sconfitta dell’andata ampiamente vendicata . Non è un caso che il rimbalzo decisivo, quello della tranquillità, lo conquisti Misolic, il giovanissimo lungo venuto dall’est che in stagione fino ad oggi aveva giocato  solo 12 minuti.  Oggi per lui quasi tutto il secondo supplementare in campo condito dal rimbalzo della vittoria.

Lui e Simone Rischia sono i volti “da schiaffi” di una Virtus ammazzagrandi, che fa sembrare facili le cose difficili e complica terribilmente quelle facili ma che, stasera, è a due soli punti dalla vetta.

«Sono contento perché in settimana abbiamo lavorato beneha detto al termine della gara l’MVP Simone Rischiaera un partita cui tenevamo tutti, ce la siamo meritata lottando per due tempi supplementari senza giocatori per noi importanti fuori gara per falli o per infortuni. Sono molto soddisfatto, sto provando belle emozioni perché Palestrina è la squadra della mia città, dove sono cresciuto e a cui sono molto legato. Oggi, però, casa mia è qui a Valmontone, sto benissimo con i compagni squadra, con lo staff e con la dirigenza. Dopo la sconfitta della settimana scorsa, oggi era importante rimettersi in gioco e tornare sui binari giusti. Quanto al futuro, noi ci stiamo preoccupando gara per gara; questo era un buon tassello da mettere e lo abbiamo portato a casa, poi si vedrà. I play off? Quello è un altro campionato, la fase più bella della stagione, ma ci penseremo da aprile».

 

Il tabellino
Virtus Valmontone: Aatata n.e., Rischia 29, Bisconti 27, Mathlouti 13, Gentili 12, Ugolini 0, Di Francesco n.e., Misolic, Ferraro 9, Pierangeli 0, Scodavolpe 17; Coach: Avenia
Pall. Palestrina: Gatti 18, Fiorucci n.e., Alessandri 12, Rossi 28, Barsanti 11, Duranti 2, Galuppi n.e., Mattei n.e., Bolozan n.e., Paesano 11, Gobbato 0, Visnjic 24; Coach: Lulli

 

 

 

Ufficio Stampa

Virtus Valmontone Basket

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930