Notizie in Controluce

VELLETRI: PRESENTATA LA NUOVA OPERA DI IGOR BAGLIONI

 Ultime Notizie

VELLETRI: PRESENTATA LA NUOVA OPERA DI IGOR BAGLIONI

VELLETRI: PRESENTATA LA NUOVA OPERA DI IGOR BAGLIONI
settembre 18
13:52 2017

Un bel pomeriggio al museo, quello civico di Velletri,  ad ascoltar di mostri… detta così potrebbero aversela a male tutti coloro che hanno preso parte il 16 settembre all’interessante  presentazione del nuovo libro di Igor Baglioni,  autore  del volume Echidna e i suoi discendenti. Studio sulle entità mostruose della Teogonia esiodea  Quasar Edizioni – Roma. Niente paura! Non è scritto in ostrogoto e le citazioni dotte, perché di opera di settore si tratta, sono accessibili a tutti.

Infatti,  durante l’incontro introdotto da Maria Paola De Marchis,  anche chi non è del ramo, si incuriosisce e ascolta con vero interesse quanto i relatori osservano circa l’opera del giovane studioso.  Così lo definisce, dopo il benvenuto di  Emanuela Treggiari,  Presidente Associazione “Memoria ‘900”,  Renata Belli del Gruppo Archeologico Veliterno nella sua presentazione iniziale: Igor Baglioni è  uno studente modello che da sempre ha mostrato interesse e passione per gli studi classici e in particolare  per la storia delle religioni.  L’osservazione  giovane studioso sarà ripresa da  Emanuele Lelli –  quale inciso  nel suo dotto intervento –   per mettere in risalto come il nostro sistema universitario sia patrigno con i giovani ricercatori e assistenti ai quali non viene riconosciuto il giusto merito,  inserendoli nell’idoneo status lavorativo, come invece sarebbe legittimo, data la competenza e l’impegno che essi ripongono nel loro lavoro.

Torniamo all’opera presentata: un volume interessante nel quale  Igor Baglioni analizza quali possano essere i simboli connessi a una conformazione fisica e corporea difforme da quella che vien definita normale,  prendendo a riferimento nella tradizione greca,   le figure mitologiche  definite come mostri.  Il tutto porta a ragionare attraverso una narrazione favolistica, quale potrebbe essere quella dei miti, nati  con la funzionalità di spiegare il mondo e i suoi molteplici aspetti.  Il mostro in sé nella tradizione greca, spiegano i relatori Andrea Ercolani, Luca Pucci  e Nicola Reggiani che si susseguono nei loro interessanti  interventi, non è concepito come  in realtà nella cultura occidentale vien definito: i Greci si servivano di figure altre, con peculiari caratteristiche, per dar una spiegazione scientifica a qualcosa che scientifico non era.  L’opera vuol anche essere, spiega l’autore, oggetto di riflessione sul concetto di  mostro secondo i diversi significati attribuiti poi, sia nella cultura latina, poi nel mondo contemporaneo.

Nella conoscenza del passato e delle culture che i nostri progenitori hanno costruito è possibile ritrovare un legame, una continuità tra passato e presente: questo l’obiettivo che dovrebbe stimolare la scoperta e la conoscenza delle nostre origini culturali e ben vengano studiosi come Baglioni che in convegni, seminari e gruppi di studio si prefigge, sia in ambiente accademico che fuori, di fare ricerca  e cultura, non solo con gli studenti, ma con tutte le persone curiose e interessate.

 

 

 

 

 

 

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930