Notizie in Controluce

Verde pensile, i piccoli polmoni verdi delle città

 Ultime Notizie

Verde pensile, i piccoli polmoni verdi delle città

febbraio 13
21:49 2018

 

La rivoluzione verde che sta travolgendo le zone più virtuose d’Italia ha colpito anche il Lazio che ha appena approvato i “Criteri di indirizzo per la promozione di iniziative locali per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, da recepire nel regolamento edilizio comunale. La necessità del contrasto al grigio dello smog, dell’inquinamento e del cemento è stata più volte ribadita dai vari accordi internazionali, fanno scuola il Protocollo di Kyoto, la Conferenza della Nazioni Unite sul cambiamento climatico, l’accordo di Parigi, e non ultimi, i vari riconoscimenti regionali che ribadiscono la necessità di promuovere “l’incremento degli spazi verdi urbani, di ‘cinture verdi ’ intorno alle conurbazioni per delimitare gli spazi urbani, adottando misure finalizzate alla migliore utilizzazione e manutenzione delle aree, volte a favorire il risparmio e l’efficienza energetica, l’assorbimento delle polveri sottili e a ridurre l’effetto isola di calore estiva”. Il documento fa riferimento in particolare alla legge 10/2013 che prevede tra le misure da adottare quelle volte al “rinverdimento delle pareti degli edifici, sia tramite il rinverdimento verticale che tramite tecniche di verde pensile verticale”.

«I criteri di indirizzo recepiti dai Comuni della Regione Lazio nel proprio Regolamento Edilizio rappresentano un passo in avanti verso l’allineamento ai provvedimenti già da tempo adottati in altri Paesi- dichiara Maurizio Crasso, direttore commerciale della Divisione Verde pensile di Harpo-. Il mio plauso va dunque alla regione Lazio che spero possa rappresentare un modello per altre regioni italiane a favore di una migliore vivibilità della città e di conseguenza della qualità della vita dei cittadini».  Il documento regionale ribadisce che “il verde urbano riveste un ruolo di primaria importanza in termini di assorbimento degli inquinanti e delle polveri sottili e che l’incremento del verde urbano produrrà effetti scientificamente dimostrati di riduzione dei livelli di inquinamento e quindi di superamento dei livelli di pericolo accentuato per la salute dei cittadini, degli inevitabili blocchi del traffico, delle conseguenti perdite economiche e di vite umane, e per questo l’intervento proposto appare assolutamente conveniente anche sul piano economico generale”.

«Numerosi sono infatti – conclude Crasso – i benefici del verde pensile sull’ambiente: a partire dal miglioramento del microclima, passando per il filtraggio delle polveri, ma anche per la prevenzione degli allagamenti, la protezione del rumore, l’isolamento termico».

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

marzo: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031