Notizie in Controluce

Woom, l’elettro-pop californiano scalda il lunedì romano

 Ultime Notizie

Woom, l’elettro-pop californiano scalda il lunedì romano

maggio 25
21:55 2010

Una serata come quella del lunedì, che nelle realtà provinciali testimonia prevalentemente riposo dalle fatiche del giorno e ritiro nelle dimore familiari, Roma può magicamente trasformarla in un appuntamento con gli spazi sociali, la musica, gli incontri.

E’ stato il caso del lunedì passato, nel quale una piccola realtà del Pigneto come l’associazione culturale Fanfulla 101 ha offerto ai suoi avventori una serata degna di nota.
Non una ma due band si sono alternate sul piccolo palco del locale, esibendosi in elevate performance sonore.
Aria di casa nostra con l’entrata in scena dei Wow!, quartetto nato in città che ha intrattenuto il pubblico con sonorità folk e pezzi cantautoriali in acustica, scritti dalla bella vocalist Francesca, che si riassumono in un’impronta musicale dotata di originalità e forza espressiva, a tratti sulla scia delle ballate francesi, a tratti rifancendosi al pop inglese.
Questo l’aperitivo, una decina di pezzi e l’atmosfera cambia ancora diventando internazionale, con l’apparizione sul palco dei Woom.
Duo californiano, nato solo due anni fa da un’appendice dei Flying, rock band originaria di Boston con all’attivo diversi album, questi Woom piombano nel mezzo di una notte romana sonnacchiosa, travolgendoci con una grinta ed un’energia che ci trasporta a latitudini d’oltre oceano.
Un sound squisitamente americano quello della band, fortunosamente trovatasi a Roma a copertura di una delle tappe saltata del loro tour che li vedrà nei prossimi giorni a Ferrara, Mestre, Venezia, per terminare con l’esibizione alla XII° edizione del festival Indie Musica nelle Valli a Modena.
Sara Magenheimer e Eben Portnay, questi i due virtuosi nativi di Oakland, l’una ad impazzare sui sinth e sulla batteria elettronica, l’altro immerso nello spirito della sua chitarra elettrica.
Presentano l’album in uscita “Muus Way”, un distillato di pop, folk, elettro, e musica melodica.
La scatenata Sara non la smette di cantare con la sua voce da usignolo, mentre il suo compagno sprigiona energia dalla chitarra, restituendoci una fetta di quella genuina America troppo spesso dimenticata nel continuo bombardamento mediatico di musica commerciale.
Canzoni che attraversano con ironia la vita d’ogni giorno, vissuta come una sorpresa ed una conquista, riff spensierati che si muovono tra un accordo e l’altro ed interagiscono con la vocalist esprimendo tipici sentimenti made in usa, questa la sintesi di un concerto in cui elettronica e puro folk si mescolano fondendosi in un atto di pura sperimentazione, tra richiami al country e slanci drum’n’bass.
Bravi ed originali questi Woom promettono di farsi avanti anche tra il grande pubblico, e probabilmente Roma, che li ha visti apparire quasi in sordina in una notte discreta, li ritroverà forse
tra qualche tempo su di un suo più grande palco.
Chi desidera qualche info in più sulla band, la può incontrare sul web all’indirizzo www.myspace.com/woomtime .

 

Articoli Simili

Archivio

Le Notizie per Data

settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930