Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

25 novembre… meno simboli nel nostro Occidente e più educazione al rispetto dell’altro

25 novembre… meno simboli nel nostro Occidente e più educazione al rispetto dell’altro
Novembre 24
16:26 2022

I simboli sono importanti, soprattutto nel divenire di recenti rivoluzioni che cominciano dal costume per penetrare dentro le fondamenta di società patriarcali che desiderano mantenere poteri medievali senza mai confrontarsi con il cambiamento: non tanto col divenire quotidiano, le mode, ma con cambiamenti che sono sentiti da larga parte della società e chiedono voce.

Dalla parte occidentale del mondo, invece, sarebbe conveniente, nell’andare incontro anno dopo anno al ricorrere della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (contro la violenza di genere), ricordare che a questo punto dovremmo essere ampiamente nella fase B del cammino. Con 7 femminicidi al mese nel 2022 (gennaio-novembre) ci si dovrebbe porre fra gli obiettivi: meno scarpe rosse, meno panchine, meno drappi infuocati, meno fiocchi e molta più attenzione alle vittime e ai carnefici. Molta più attenzione, perciò all’educazione da ‘principi e principesse’ delle bambine e dei bambini, nelle scuole e a casa, sorvegliando con discrezione il tenore delle loro relazioni sin da piccoli, ponendo attenzione a crescere giovani generazioni a cui non è dovuto tutto, in nessun caso, mai e che dovrebbero fare del rispetto reciproco la loro bandiera, imparandolo, ovviamente, dai genitori fra le loro prime fonti d’ispirazione. A cominciare dal linguaggio, come sottolineano gli ideatori della campagna:

«#laviolenzanonèunluogocomune che sarà proiettata su tutti gli impianti pubblicitari digitali di Urban Vision, dislocati sul territorio italiano. “L’obiettivo è incoraggiare le donne a denunciare, a rompere il silenzio e chiedere aiuto prima che sia tardi”, dice l’amministratore delegato Gianluca de Marchi. I pensieri, le intenzioni, la memoria e le emozioni si formano sulle parole, spesso si guastano. Lo si può vedere con l’abisso che si è spalancato davanti ai nostri occhi e che parla soprattutto agli uomini, racconta quanto il mondo fuori sia cresciuto deforme dentro di loro. La questione femminile non è altro che una questione maschile: sono gli uomini i primi a doversene occupare. Fermarsi, non solo il 25 (Giornata internazionale contro la violenza) e il 26 novembre (Manifestazione nazionale a Roma) ma ogni giorno, guardarsi dentro e riflettere. Riconoscere i volti della violenza – fisica, verbale, psicologica – e liberarsene.» da Il muro delle donne di Simone Alliva dal settimanale L’Espresso – 20 novembre 2022.

Alle donne che amano pensare e pensarsi in libertà, dedichiamo parte del nostro lavoro (alcuni scritti di un recente ieri e di oggi). Non si pretende di essere esaustivi o di aver capito tutto, ma di esercitare la prerogativa della riflessione, assieme a chi legge. (Serena Grizi)

https://www.controluce.it/notizie/le-persiane/

https://www.controluce.it/notizie/la-fine-crudele-delle-donne/

https://www.controluce.it/notizie/la-guerra-incessante-fra-i-generi/

https://www.controluce.it/notizie/storie-di-donne-nelle-professioni-interpellate-solo-per-nome-o-apostrofate-massaia/

https://www.controluce.it/notizie/nonleggeteilibri-il-sesso-che-verra-sara-tale-nella-complessita-e-non-senza-mistero/

Immagine tratta dalla campagna: #laviolenzanonèunluogocomune

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”