Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

L’Amministrazione comunale come un canguro

Dicembre 29
20:26 2015

Anche noi abbiamo il nostro canguro che idealmente è rappresentato dall’Amministrazione comunale. Dopo anni di dichiarazioni, soldi spesi per progetti per la realizzazione di un mega impianto (di 33.000 tonnellate annue, quando la nostra Città ne produce al massimo 7.000) per la lavorazione dell’umido, il cosiddetto biogas in una delle zone più belle e di pregio agricolo del nostro territorio, l’Amministrazione con un salto da far invidia ad un canguro, sollecitata da tutte le forze di opposizione e non del Consiglio Comunale, da associazioni del settore agricolo e dal Comitato Cittadino No Biogas No Discarica, approva il 17-12-2015 un atto che metteva fine a questa penosa storia.

Noi, rappresentanti del Movimento Velletri Libera, contrari al mega impianto non solo per la grande quantità di rifiuto lavorato, ma per una serie di gravi danni ambientali che tale impianto avrebbe rappresentato in una zona già fortemente provata come più volte già evidenziato con altre discariche precedenti e luogo ove si trovano le falde acquifere che alimentano la sorgente di Carano che fornisce acqua potabile a vari comuni della zona, abbiamo messo in campo una serie di azioni con volantini, manifesti ed articoli di stampa che hanno contribuito ad informare la popolazione di ciò che strava avvenendo, sollecitando i cittadini a prenderne coscienza e contribuendo notevolmente al risultato finale.
Siamo sicuri che si possano adottare sistemi alternativi e soprattutto si può puntare alla realizzazione di impianti per la lavorazione dell’umido per la sola produzione della nostra città con un controllo più puntuale e poco invasivo, come i mini compostaggi di comunità.

Gli annunci del Sindaco, nei mesi precedenti, che davano per certo l’impianto, oggi hanno subito un balzo da canguro all’indietro ed il fatto che il tutto si sia fermato quando invece le posizioni erano di intransigenza la dicono lunga, su cosa ci preserverà tale sorpresa!

La Commissione Speciale Trattamento Rifiuti istituita per discutere l’argomento e presieduta dal Consigliere Comunale Dott. Greci, ha ascoltando tutti i protagonisti, dai progettisti agli amministratori pubblici, evidenziando una serie di carenze progettuali anche  macroscopiche. L’atteggiamento tenuto dall’Amministrazione è stato difficoltoso soprattutto a causa dell’incalzare di alcuni membri della Commissione che hanno portato alla luce tanti aspetti negativi che prima non si conoscevano con un grido di dolore che arriva da molte parti, dovendo arrivare ad un Consiglio Comunale straordinario con una notevole partecipazione di Pubblico per mettere fine a questa vicenda.

Un consiglio rivolto a tutti i Consiglieri Comunali e soprattutto al Presidente del Consiglio Daniele, Ognibene, è quello di essere autorevoli e giusti e di non prendete in giro i cittadini che vi hanno votato perché il Consiglio Comunale è sovrano e può liberamente decidere di fare intervenire un membro esterno, come è già avvenuto in passato, per il Dott. Andrea Palladino del Comitato Acqua Pubblica o del rappresentante dell’Aspal, Stefano Giammatteo per la vicenda Co.Pro.Vi., e non come invece asserito dal presidente del Consiglio, Ognibene, che il regolamento non lo prevede!

Il non aver ottemperato alla richiesta richiesta del Dott. Giorgio Greci di far intervenire in Consiglio Comunale il Dott. Fabio Taddei, autorevole ed esperto membro del Comitato Cittadino No Biogas No Discarica in seno alla Commissione Speciale Trattamento Rifiuti, nelle vesti di tecnico e non di politico, non vi fa certo onore e rifugiarsi dietro ad una interpretazione di comodo del regolamento del Consiglio Comunale, asserendo che esso non prevede tale caso è una scorretta bugia alle quali molti di voi sono avvezzi quando hanno paura della verità e soprattutto di Taddei che le cose non le manda certo a dire.

Chi sarà mai questo Taddei che vi mette così tanta paura a tal punto da averlo denunciato penalmente per una invece regolarissima diffusione di volantini sul caso biogas e per avergli soppressa la libertà di parola in rappresentanza di tanti e autorevoli cittadini. La libertà di parola e la Costituzione che ne regola le funzioni democratiche dovrebbero essere il caposaldo di ogni Consigliere Comunale, quando invece avete dimostrato non solo di non essere all’altezza, ma di non conoscere neanche la regola base di una convivenza democratica.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”