Notizie in Controluce

Contributo volontario?

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Contributo volontario?

Contributo volontario?
Marzo 02
07:56 2016

Come ogni anno è arrivato il momento di pagare il cosiddetto contributo
volontario, che di volontario non ha niente.

Tutti gli anni a metà febbraio insieme alla domanda e/o tassa d’iscrizione, arriva il famoso contributo volontario, che a quanto pare è più obbligatorio che volontario.
A tal proposito, bisogna precisare che questa somma volontaria non è affatto dovuta, come stabilisce il comma 622 della legge 296/2006 (finanziaria 2007), che dopo aver sancito l’obbligatorietà dell’istruzione per dieci anni ha tra l’altro “confermato” ” il regime di gratuità ai sensi degli articoli 28, comma 1, e 30, comma 2, secondo periodo, del D. lgs.17 ottobre 2005, n. 226″ . Pertanto se ne desume che ” In ragione dei principi di obbligatorietà e di gratuità , non è dunque consentito imporre tasse o richiedere contributi obbligatori alle famiglie di qualsiasi genere o natura per l’espletamento delle attività curriculari e di quelle connesse all’assolvimento dell’obbligo scolastico (fotocopie, materiale didattico o altro) fatti salvi i rimborsi delle spese sostenute per conto delle famiglie medesime (quali ad es: assicurazione individuale degli studenti per RC e infortuni, libretto delle assenze, gite scolastiche, ect). Eventuali contributi per l’arricchimento dell’offerta culturale e formativa degli alunni possono dunque essere versati dalle famiglie *solo ed esclusivamente su base volontaria* .
Tuttavia, nel noto foglietto di richiesta per il contributo volontario, la maggior parte delle scuole si difende dicendo che non impone tasse o chiede contributi obbligatori, ma esige solamente un rimborso delle spese sostenute per conto delle famiglie. E questo può essere anche corretto da un punto di vista formale. Ma quante volte sia noi studenti che i nostri genitori abbiamo ascoltato, sia docenti che impiegati scolastici, dire che siamo obbligati a pagare il contributo volontario, oltre al rimborso spese?

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento