Notizie in Controluce

8943 Frascati…Vittima… di uno sporco affare

 Ultime Notizie

8943 Frascati…Vittima… di uno sporco affare

8943 Frascati…Vittima… di uno sporco affare
Dicembre 13
00:48 2015

Ottomilanovecentoquarantatrè Frascati: titolo apparentemente inconsueto su uno sfondo rosso vivo, con un sottotitolo: Vittima… di uno sporco affare. E’ il prezioso volume edito dall’ Associazione La Civitas Tuscolana e Associazione Amici di Frascati. Quattro gli autori, stimati uomini di cultura e professionisti, amici da sempre, frascatani che in questo tomo di quasi settecento pagine hanno raccolto con amore e dedizione la Storia. E’ un’umanità che emerge dal passato: un dramma tragico come quello del bombardamento di questa città, l’otto settembre del ’43, azione bellica che provocò numerosi morti e feriti e la distruzione di quella splendida cittadina castellana, piccolo gioiello liberty ridotto a un cumulo di macerie. Vittima sacrificale, Frascati, obiettivo predestinato di uno sporco gioco che gli eventi bellici avevano scatenato: civili innocenti paradossalmente soccorsi proprio da coloro per i quali il bombardamento era stato in parte deciso. Documenti, racconti, testimonianze, diari, foto, eroi sconosciuti: tutto riapre a un passato che Raimondo Del Nero, Dario De Santis, Roberto Eroli e Basilio Ventura hanno voluto restasse ai posteri per sempre. Oltre centocinquanta interviste che riaccendono la memoria su quel tragico giorno, quando alle 12.00 si scatenò l’inferno. L’Amministrazione Comunale, le Associazioni cittadine La Civitas Tuscolana e Amici di Frascati, le delegazioni delle ambasciate, nonché numerosi sponsor hanno collaborato, affinché questo libro vedesse la luce.

Nell’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini, stracolmo, si è toccata con mano la commozione anche durante la presentazione di un video d’epoca, filmato inedito sull’arrivo degli Alleati, il 4 giugno 1944, presentato da Stefano Paolucci: scorci del territorio catapultati indietro nel tempo e la morte in diretta di un uomo, seppure nemico, ha scosso le coscienze rammentando le atrocità della guerra. Questo libro mette a disposizione documenti inconfutabili: “Frascati merita una medaglia d’oro al valor civile” ha affermato con fiera consapevolezza Roberto Eroli, lanciando il testimone al Sindaco Alessandro Spalletta: nel 2018 allo scadere del 75° anniversario, la medaglia d’argento dovrà essere integrata con una più giusta rivalutazione del sacrificio sostenuto dalla città tuscolana. Un impegno importante che il primo cittadino ha fatto suo, interpretando la volontà di tutta la cittadinanza alla quale quest’opera donerà memoria e offrirà spunti di meditazione. Riflessioni che andranno trasmesse alle ultime generazioni, purtroppo assenti al significativo evento dell’11 dicembre. Segnale quest’ultimo, che altro obiettivo da perseguire, affinché si possa sperare in un futuro migliore, sarà una reale sensibilizzazione e un forte impegno finalizzato a far sì che i giovani possano conoscere il passato. Come? Percorrendo e avvicinandosi nel cammino tragico e doloroso della memoria, a tutti coloro che hanno vissuto la drammatica esperienza di un conflitto bellico, sopravvivendo e ricostruendo senza mai dimenticare.

Rita Gatta

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento