Notizie in Controluce

“A CHI PASSA”, UN PICCOLO LIBRO CHE METTE LE ALI AL CUORE..

 Ultime Notizie

“A CHI PASSA”, UN PICCOLO LIBRO CHE METTE LE ALI AL CUORE..

“A CHI PASSA”, UN PICCOLO LIBRO CHE METTE LE ALI AL CUORE..
Novembre 27
12:19 2018

E’ un po’ arruffata, ingenua, a volte  arrossisce, inciampa, si  rialza. Poi sorride, si scusa, ricomincia.

La sua poesia in fondo è come lui, un po’ timida un po’ sfacciata, si vergogna ma te la dice come la sente e va dritta senza ripensarci. Al momento giusto ti tira anche un pugno allo stomaco che neanche te lo aspetti.

A CHI PASSA è l’opera prima di Andrea Randolfi, una raccolta di poesie dedicate alle figlie amatissime, di cui riporta in copertina un bellissimo disegno pieno di colori, proprio come sono coloratissimi i suoi versi, pieni di azzurro e di giallo, sprazzi di emozione in mezzo alla tristezza, di dolore che si apre alla tenerezza degli affetti.

C’è tutta la sua storia personale -in queste 130 pagine- di giovane padre separato, con l’esperienza dolorosa che ne consegue e la nostalgia per un amore che è fallito. Ma c’è di più.

Ci sono i graffi di una vita che bruciano a fior di pelle, cicatrici di bambino che continuano a sanguinare. Quei graffi che ci riconosciamo addosso tutti, chi più, chi meno. E’ la vita, quella vita che Andrea scruta dentro di sè e ruba negli occhi di chi passa..

La sua poesia ti guarda in faccia, ti da’ del tu, ti chiama per nome e non puoi restarne fuori. Il suo verso è stilisticamente semplice, molto “parlato”, ma onesto e sensibile, e alla fine, come si dice in gergo, “arriva”. Ti consola, ti abbraccia, ti alleggerisce il cuore.

Molto più di tanta poesia colta e cerebrale, che resta ferma alle soglie della ragione. I versi teneri e genuini di Andrea invece, ti scivolano dentro come un buon bicchiere di vino e ti fanno calduccio al cuore.

Dice l’Autore nella prefazione del libro: “Quando mi chiedono perchè A chi passa, …rispondo: Chi Passa lo può fare in silenzio, lo può fare gridando; chi passa carezza, graffia, si complimenta, offende, si indigna; chi passa c’è sempre per un minuto, un’ora, un giorno; chi passa lascia prende piange, sorride, ecco, chi passa è nello stesso momento passato, presente e futuro, e di chi passa ne abbiamo bisogno, senza chi passa saremmo fottutamente soli”

Un piccolo libro che mette le ali al cuore, quello di Andrea, dedicato a chi passa, a chi è passato già a chi passerà un giorno…e leggerà.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento