Notizie in Controluce

A GIULIANELLO  IL 16 FEBBRAIO SAN GIULIANITTO ED IL PROFUMO DELLE MATTICELLE  

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

A GIULIANELLO  IL 16 FEBBRAIO SAN GIULIANITTO ED IL PROFUMO DELLE MATTICELLE  

Febbraio 14
18:09 2020

A GIULIANELLO  IL 16 FEBBRAIO

SAN GIULIANITTO ED IL PROFUMO DELLE MATTICELLE

Ogni anno il 16 Febbraio a Giulianello – per non perdere la data storica della festa del Patrono San Giuliano (spostata ormai da decenni all’ultima Domenica di Aprile a causa del clima sempre incerto del periodo) – si festeggia San Giulianitto e la Comunità, per consuetudine si incontra davanti ai fuochi delle “matticelle” erette nella Piazza principale e nelle piazzette del Centro storico.

I giulianesi, “Homines de Jiuliano”, si rivolgevano al Santo affinché questi proteggesse i loro prodotti agricoli esposti alle intemperie del periodo e con l’accensione delle “matticelle” inviavano ad esso messaggi di fumo profumati di alloro, pianta aromatica considerata sacra, usata nell’antichità per cingere il capo dei condottieri (San Giuliano).

Tutti gli anni i giulianesi, giovani ed anziani, onorano la tradizione che li vede uniti con quella forza associativa spontanea che li contraddistingue. Tutti insieme a preparare, oltre alle ricche tavolate di specialità locali, fasci di canne secche rivestite da rami di alloro alti circa 4 metri, per la festa della “Matticella” in onore a San Giuliano.

La “Matticella” costipata con la base a campana, in modo da tenersi in piedi mentre viene consumata dalle fiamme, viene accesa sulla cima con un panno bagnato di alcool.

Si inizia ad assaporare un piatto di minestra calda per poi accostarsi ai bracieri dove si avvicendano salsicce, bistecche, abbacchio, pancetta e fette di pane locale per la classica bruschetta con l’olio di oliva del paese. Un bicchiere di vino (per qualcuno più di uno) e poi canti e suoni popolari per allontanare la grandine dai campi.

Momenti magici pieni di tradizioni e credenze popolari che uniscono gli animi e che non vanno persi, specialmente ora che i diversi eventi di vita tendono ad allontanarci.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento