Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Al Teatro Roma – La notte della Tosca

Aprile 18
11:45 2016

Il problema della “macelleria sociale” nella contemporanea Tosca con Pietro Longhi e Gabriella Silvestri.
Una delle penne più prolifiche ed estrose in materia di riflessione sociale, sul fenomeno del momento con trasposizioni in utili e profonde commedie psicologiche è Roberta Skerl, portata in teatro nella presente stagione doppiamente dall’acuta regia intimista e ritrattista di Silvio Giordani. Per quest’operazione il bravo e fine regista capitolino capace pure di brillanti rivisitazioni in chiave nostrana ed arguta di briosi testi stranieri, si è servito in questa stagione del teatro Roma al Tuscolano, dove prima ha allestito: ”Tutto per Lola”, una pièce sul tema della fine delle case chiuse; mentre adesso sulle note della più celebre lirica di Puccini la”Tosca” affronta la questione del precariato e della perdita del posto di lavoro. L’azione si svolge nella casa di cura privata per lungo degenti terminali “Villa Delia” dove tre infermiere a tempo determinato da dieci mesi ricevono dall’ a. d. Russo, una lettera di licenziamento per la chiusura del nosocomio e la sua trasformazione in un più redditizio albergo. Ognuna delle tre ha un contemporaneo e parallelo guaio che la tormenta: Anna ha il marito in cassa integrazione, Linda è al terzo mese di gravidanza ed il fidanzato a spasso ed Ivana è madre single con due figli da mantenere. Cadono nella disperazione più totale, ma ad aiutarle interviene “ex machina”, come da tecnico l’allettato, Oscar Battaglia che per trentasei anni è stato il delegato sindacale dei ferrovieri della CGIL. Come fare? Bisogna richiamare l’attenzione con l’interessamento eclatante dei mass media che sono molto solleciti per motivi di vendita, nelle questioni di lavoro e licenziamenti. Qui conta molto la scenografia, dagli interni della clinica si passa allo splendido esterno con il sole al tramonto delle terrazze di Castel Sant’Angelo secondo gli schemi del melodramma. Qui le tre protagoniste sono tormentate da mille dubbi, mostrando stati d’animo e caparbietà diverse vorrebbero lasciar perdere, temendo le ripercussioni penali minacciate dal commissario Diotaiuti, interpretato da un sobrio e persuasivo Pierre Bressolin. Sarà proprio la compartecipazione di Battaglia incarnato come al solito da un ottimo comunicatore come Pietro Longhi, ad indirizzare il tutto per il giusto verso,dopo la stesura di un grande striscione che ricorda quello delle odierne manifestazioni. Non vi sveliamo il risultato che otteranno con il loro gesto le tre ausiliarie capeggiate da una straordinaria e grintosa Gabriella Silvestri; accanto a lei sono Claudia Ferri ed Annachiara Mantovani che assolvono al meglio con differenti sfumature il loro ruolo. Rimane il dubbio che tra finzione scenica e realtà non vi sia spesso corrispondenza! Si replica fino al 24 aprile…da non perdere.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Gennaio: 2022
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”