Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Albano Laziale. Sesto mese di presidio fisso alla discarica di Roncigliano

Albano Laziale. Sesto mese di presidio fisso alla discarica di Roncigliano
Gennaio 14
14:39 2022

Albano Laziale. Sesto mese di presidio fisso alla discarica di Roncigliano. L’incoraggiamento di papa Bergoglio, vescovo di Roma

Anche il Sommo Pontefice, vescovo di Roma, si è ricordato di quei poveri cristiani del Villaggio Ardeatino, che stanno scontando le pene dell’inferno per i peccati e le omissioni delle inqualificabili Amministrazioni che si succedono al governo di Roma capitale e della regione Lazio e relativi entourage. Sì, papa Francesco all’Angelus dello scorso 12 dicembre, in procinto di benedire i Bambinelli dei presepi che avrebbero addobbato le case romane, salutò espressamente anche i residenti del Villaggio Ardeatino incoraggiandoli da buon Pastore “ad impegnarsi col dialogo nella cura del loro territorio”. Fine del discorso, liquidato l’argomento discarica di Albano e tutte le innumerevoli consorelle di certe soluzioni criminali. Certo papa Bergoglio non può stare dietro a tutto, e forse non sapeva nemmeno ‒ non sa? ‒  che le sue pecorelle di Roncigliano si sono condannate al presidio fisso e vivono ‒ o per meglio dire finiscono d’intossicarsi  ‒  da circa 6 mesi in mezzo alla strada cercando disperatamente qualcuno che si presti davvero a dialogare e non a rifilare le solite  scontate scempiaggini che non stanno in piedi nemmeno per eventuali pargoli. Passato Natale, passato Capodanno e la Befana, arriva l’ennesimo “regalo” dai poteri forti: Roma, capitale d’Italia, continua a scaricare per almeno altri 6 mesi la sua  ricca monnezza ‒ e qui nessuno più s’illude sui tempi e sui provvedimenti urgenti che nessuno s’accolla per risolvere a monte il problema ‒  e i cittadini di Roncigliano continueranno a battagliare ogni giorno per ricordare che loro ancora ci sono e montano la guardia alla montagna avvelenata che si gonfia sempre di più, emanando fetori mortiferi che non arriveranno a San Pietro o al Quirinale ma poco ci manca, e ci sono con i loro figli, bambini uguali uguali ai bambini romani e di ogni luogo, senza colpe eppure pesantemente penalizzati nello svolgimento di ogni loro attività, di ogni loro sofferto respiro,  mentre le stagioni passano tutte a finestre chiuse, quasi in lutto perenne per le vittime che non ci sono più e per quelle che inevitabilmente si dovranno contare.

A meno che qualcuno o Qualcuno  ‒ visto che la Giustizia non è più di casa ‒ non si metta una mano laddove dovrebbe ancora battere un residuo di coscienza.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”