Notizie in Controluce

Alexanderplatz Jazz Club

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Alexanderplatz Jazz Club

Alexanderplatz Jazz Club
Marzo 25
18:33 2016

Alexanderplatz Jazz Club
 via Ostia 9 – Roma
info  Tel. 06 83775604
www.alexanderplatzjazzclub.it

SABATO 26 MARZO ORE 22

Baraonna
Baraonna è il quartetto vocale italiano che ha fatto delle contaminazioni musicali il suo tratto distintivo, facendo convivere il blues, la musica d’autore, lo swing, la tradizione partenopea e il jazz in uno stile fortemente riconoscibile e unico nel suo genere.

Il gruppo è composto da Delio Caporale, Eleonora Tosto, Daphne Nisi e Vito Caporale.

Con quattro voci e un piano, o con la loro band, i Baraonna danno vita a un gioco di quadriadi che si rincorrono senza incontrarsi mai, unite dal fil rouge della polifonia, con canoni e contrappunti.

Nello “Spettacolo Concerto” dei Baraonna si trovano brani inediti del gruppo (come I Giardini d’Alhambra, Fuite, Niente swing) e standards famosissimi (All of me, It don’t mean a thing, ecc.) orchestrati nello stile vocale originale del quartetto. L’amatissima ‘O sole mio, ad esempio, è innestata ad un classico d’oltreoceano come Take five (il celebre cinque-quarti di Dave Brubeck) oppure l’esotica A night in Tunisia (manifesto del bebop di Dizzy Gillespie) si fonde con la briosa ‘O Sarracino di Renato Carosone, in virtù dei comuni spunti orientaleggianti delle due melodie.

Numerosi gli omaggi alla musica italiana d’autore, come Minuetto portato al successo da Mia Martini, Reginella di Claudio Baglioni e il Terzo fuochista della cantante Tosca. Di particolare impatto la versione-scioglilingua in napoletano del brano “Four Brothers” di Jimmy Giuffre, già cantata dai Manhattan Transfer in inglese e dagli Swingle Singers in francese. Tante le collaborazioni importanti con: Claudio Baglioni, Renato Zero, Pino Daniele, Renzo Arbore, Pino Insegno, Luciano Berio, Renato Carosone, Riccardo Cocciante, Mario Lavezzi.

MERCOLEDI 30 MARZO ORE 22

MASSIMO D’AVOLA TRIO

Massimo D’Avola, sax tenore- Maurizio Galli, basso – Luca Trolli, batteria
Massimo D’Avola Trio è un gruppo di recente formazione e riunisce alcuni dei più rappresentativi musicisti del panorama musicale italiano proponendoli in un particolare organico appositamente privato dell’apporto armonico del pianoforte permettendo così una maggiore libertà espressiva.

Le diverse esperienze musicali dei musicisti si fondono dando origine a tessiture di improvvisazioni dense di intensità a tratti melodici e a tratti astratti in un percorso che trae origine nelle radici della tradizione per svilupparsi poi in un linguaggio contemporaneo e all’avanguardia, sempre alla ricerca di profondi e emozionanti elementi d’espressività.

Il repertorio comprende alcune delle più importanti e significative pagine della storia jazzistica: da Billy Strayhorn a John Coltrane, da Sonny  Rollins a Thelonius Monk, ma anche la rilettura di importanti brani della musica italiana e composizioni originali.

Non a caso l’ultimo lavoro discografico del sassofonista “Way Out South” è proprio in questa formazione, risultando uno dei migliori dischi di jazz dell’anno.

GIOVEDI 31 MARZO ORE 22

ROBERTO GUARINO

VENERDI 1 APRILE ORE 22

ALFREDO PAIXAO “JAZZ NIGHT”

Alfredo Paixao, basso – Enrico Bracco, chitarra – Andrea Nunzi, batteria
Il jazz e la musica “brasileira” hanno la singolarità di trasmettere le emozioni in un modo personale, evocando immagini, atmosfere e sensazioni.
Questa la serata del 1 aprile con il “Alfredo Paixão trio”, assieme a Paixao due pittori del jazz, Enrico Bracco alla chitarra e Andrea Nunzi alla batteria, eseguiranno pezzi originali. Standards conosciuti e freschi si alterneranno alla musica brasiliana.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento