Notizie in Controluce

Allevamento industriale: principale causa dell’inquinamento globale…

 Ultime Notizie

Allevamento industriale: principale causa dell’inquinamento globale…

giugno 05
11:38 2019

Sapevate  che la maggiore fonte di inquinamento globale è causato  dall’allevamento industriale?

Per produrre l’enorme massa di “carne” che entra nei nostri intestini viziati, oltre un miliardo e mezzo di bovini  vengono allevati nei cinque continenti, a cui vanno aggiunti gli allevamenti intensivi di numerosi  miliardi di suini, ovini, caprini,  pennuti, etc.  Ed i costi  pesano sempre più sull’ambiente  e  per invertire la rotta verso l’autodistruzione occorre  impostare politiche capaci di abbattere da subito  gli agenti inquinanti immessi nell’atmosfera.

A questo punto è importante che si ragioni su quel che stiamo facendo e questo include anche una seria riflessione sulla nostra alimentazione.

Secondo i dati delle Nazioni Unite la produzione industriale  di carne è una delle fonti principali dei gas serra. Di conseguenza bisogna modificare la dieta quotidiana  e bisogna che i governi si accordino per interrompere la produzione di cibi «inquinanti»…

Secondo  stime recenti l’allevamento degli animali produce addirittura la metà di tutti i gas serra che l’umanità immette ogni anno nell’atmosfera… Questo considerando le emissioni legate alla filiera alimentare dell’allevamento (refrigerazione con perdite di CFC, trattamento, cottura), e tenendo in conto  non solo la deforestazione annua, per fare posto ai pascoli e alle colture da mangime, ma anche la deforestazione complessiva e le monoculture OGM, solitamente trattate con diserbanti e concimi chimici.

A  questi dati va aggiunto l’inquinamento massiccio dei mari e dei laghi  dovuto alle “coltivazioni” di pesce in riserve costiere e conseguente avvelenamento da farmaci e antibiotici immessi continuamente nelle acque.

Ne consegue che la lotta ai cambiamenti climatici  passa per le nostre cucine…

Paolo D’Arpini – Circolo Vegetariano VV.TT 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento