Notizie in Controluce

AMAZZONIA, SPLENDIDO ESORDIO DEI GIOVANISSIMI ATTORI DEL CORSO DI STUDIO NEL TEATRO CIVICO DI ROCCA DI PAPA

 Ultime Notizie

AMAZZONIA, SPLENDIDO ESORDIO DEI GIOVANISSIMI ATTORI DEL CORSO DI STUDIO NEL TEATRO CIVICO DI ROCCA DI PAPA

AMAZZONIA, SPLENDIDO ESORDIO DEI GIOVANISSIMI ATTORI DEL CORSO DI STUDIO NEL TEATRO CIVICO DI ROCCA DI PAPA
giugno 10
06:26 2019

Spettacolo finale dell’Anno di Corso nella Scuola Blue in the Face nel Civico di Rocca di Papa, domenica 9 giugno: giovanissimi attori dai 9 ai 12 anni, hanno accolto il pubblico in un’ atmosfera fiabesca, quella di Amazzonia, ambientata nella giungla tropicale, in un’aura magicamente surreale, filtrata in un blu ch’evoca misteriosi incanti di una natura che avvolge e ingloba la vita…

…Ci sfiora, ci accarezza, ci fissa – la vita – in un silenzio che lambisce e sovrasta la musica di sottofondo: si materializza in occhi che ci guardano, fruscii che ci avvolgono, sinuose figure che sembrano emergere dal nulla, catapultandoci in altra latitudine e scivolano via, poi con flessuosi movimenti, armonicamente in sintonia con l’ambiente…

E’ un onirico, avvolgente esordio scritto e diretto da Enrico Maria Falconi coadiuvato nella regia da Andrea Polidori, che c’introduce in un’atmosfera fiabesca, surreale, nella quale due culture s’incontrano in una dicotomia che evidenzia la scissione nell’anima e nello spirito, di questa umanità che gradualmente sta perdendo la sua simbiosi con la natura prevaricando, distruggendo, uccidendo nella devastazione del Pianeta, la sua stessa essenza…

Un’umanità sempre più lontana dal cuore, avviluppata agli interessi di chi ai sentimenti e al bene comune sostituisce il denaro, il successo subito e facile, lo sfruttamento indiscriminato della Terra e lo sterminio di culture indigene. Un’umanità disumanizzata, che perde i suoi contatti con la Natura dalla quale proviene…

E il pubblico si lascia trascinare, travolgere commuovere da quella preghiera che sale dall’anima, che si frammenta in più voci in una disperata invocazione al Creatore… Laudato sii, o mio Signore…

Si risveglia dal torpore della distrazione, l’uomo comune, dalla superficialità dell’indifferenza, fiorisce in questo nostro essere parte d’un disegno di vita, la speranza… è una condivisione che mira a una rinnovata presa di coscienza che ha come fine la rinascita: quella d’un’umanità smarrita, d’un rispetto da reinterpretare, d’una condivisione del bene comune…   d’una consapevolezza d’essere figli d’un Pianeta al quale dobbiamo umiltà, attenzione, gratitudine e riconoscenza.

Bravissimi i giovanissimi attori che – immersi nella scenografia di Valeria Fondi, Patrizio De Paolis e Luca Garramone, con abiti di scena curati da Simone Luciani – hanno interpretato questa favola ecologica ispirata all’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’: Alessia Giovanetti, Alexandru Cosmin Ghinea, Alisia Polidori, Aurora Trinca, Caterina Gentili, Claudia Giovanetti, Damiano Timpani, Denise Guidi, Elena Fiore, Emily Di Giacomo, Erika Picazio, Flavio Sallabanda, Jacopo Polidori, Kevin Gara, Lara Stainier, Martina Ianni, Mattia Scorziello, Michele Flavio Di Giovangiulio e Nicolò Guerrieri..

L’interpretazione di questi giovanissimi attori, frutto di tempo e fatica, ha commosso ed entusiasmato il numeroso pubblico presente che più volte ha sottolineato il suo apprezzamento con applausi a scena aperta.

Visibilmente soddisfatti Enrico Maria Falconi e  Andrea Polidori hanno consegnato a  questi giovanissimi interpreti il meritato attestato, sottolineando la loro  crescita artistica in questo anno di formazione che dimostra quanto il Teatro riesca a offrire e donare a chi sa amarlo. Una conferma di quel che Eduardo diceva “Il teatro porta alla vita e la vita porta al teatro. Non si possono scindere le due cose” …    Bravi ragazzi!

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Regala un libro delle 'Edizioni Controluce' Ignora