Notizie in Controluce

Archeoclub d'Italia Aricino-Nemorense: Bimillenario Augusteo 2014

 Ultime Notizie

Archeoclub d'Italia Aricino-Nemorense: Bimillenario Augusteo 2014

15 Marzo
09:15 2014

L’attribuzione all’Augusteo è confortata dalla posizione, dalla quota e dalle caratteristiche costruttive coerenti con quanto finora noto del sistema.
In letteratura la presenza dell’Augusteo nella zona viene riportata fin dal XVIII secolo all’interno di vicine cave di trachite. La cavità presenta uno sviluppo complessivo di 279 metri e presenta caratteristiche costruttive variabili. In quattro punti sono state riconosciute lettere graffite sull’intonaco della volta, probabili indicatori di distanza. Dal punto di vista naturalistico la cavità ospita una piccola colonia di pipistrelli; sono inoltre presenti interessanti fenomeni di deposizione costituiti da ‘riccioli’ minerali estrusi dall’intonaco idraulico ed un probabile soffione di gas vulcanici non più attivo.

Raffaella Lamagna – Università Federico II di Napoli Laurea (quadriennale) con lode in Scienze Naturali con tesi in biologia marina presso la Stazione Zoologica di Napoli. Dottorato di Ricerca in Scienze Ambientali con tesi sul DNA fossile. Master in Comunicazione e Divulgazione Scientifica, con borsa di studio della Regione Campania. Laurea (triennale) con lode in Scienze e Tecnologie dell’Ambiente con tesi in biologia molecolare. Organizzazione di grandi eventi (FuturoRemoto), attività di guida museale, di organizzazione e di divulgazione scientifica. Attività di ricerca (Fulbright scholarship) presso i laboratori di biologia marina della Duke University, North Carolina. Borsa di studio per corso di perfezionamento in biologia marinapresso la IMS, UNC – Chapel Hill, North Carolina. Borsa di studio del CNR presso la Bristol University (UK) su temi di paleoecologia. Collaborazione al progetto MAB-UNESCO su temi di governance ambientale e sviluppo dell’ecoturismo.

Graziano Ferrari- Speleologo di Milano Laurea con lode in Scienze dell’Informazione. Consulente su progetti industriali di sviluppo software e su progetti in campo ambientale.
Competenze di gestione di progetti finanziati (Agenzia Spaziale Europea, Commissione Europea – Progetti ESPRIT, Censimento delle grotte marine d’Italia – Ministero dell’Ambiente, Mappatura sonar dell’AMP Isole Pelagie), esperienze di lavoro in ambiti multidisciplinari ed internazionali. Speleologo dal 1987, con particolare esperienza nelle grotte marine, nel rilievo delle cavità e dei grandi sistemi (oltre 30 km di rilievi eseguiti), nel catasto dellecavità naturali e nel soccorso speleologico. 66 pubblicazioni fra cui lavori monografici ed articoli a conferenze internazionali.

Articoli Simili