Notizie in Controluce

Astronomia pratica, al via il 9 aprile il corso di formazione al Parco astronomico di Rocca di Papa

 Ultime Notizie

Astronomia pratica, al via il 9 aprile il corso di formazione al Parco astronomico di Rocca di Papa

Marzo 10
15:32 2020

In arrivo per tutti gli appassionati e curiosi del cielo un’imperdibile opportunità di formazione scientifica. Giovedì 9 aprile presso il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa – nel cuore del Parco regionale dei Castelli Romani – partirà il corso di astronomia pratica “Il cielo a portata di mano”. Nove lezioni, in programma tutti i giovedì sera, fino al 4 giugno, per imparare a riconoscere gli astri della volta celeste e a osservarli con il telescopio, sotto la guida degli esperti dell’Associazione Tuscolana di Astronomia.
Nella prestigiosa sede dell’Associazione, location d’eccezione per l’osservazione del cielo stellato, lontana dalle luci delle città e immersa nella natura incontaminata del Parco dei Castelli Romani, i corsisti potranno apprendere gradualmente le principali tecniche osservative e impratichirsi nell’uso della strumentazione astronomica. Tutti, anche coloro che sono a digiuno di conoscenze scientifiche, potranno seguire proficuamente il corso grazie a un infallibile mix di lezioni teoriche di base e attività pratiche, che verranno condotte utilizzando i numerosi telescopi del Parco astronomico. Unici requisiti richiesti: tanta curiosità verso l’astronomia e voglia di mettere le mani sui telescopi per scrutare il cielo e coglierne dettagli altrimenti invisibili.
Si parte con lezioni teoriche sulle coordinate celesti, sui moti del cielo e sulle costellazioni, che gettano le basi per l’osservazione del cielo a occhio nudo. A tenere le lezioni, il Referente del corso Rino Cannavale, che si avvarrà dell’uso del planetario, formidabile strumento di simulazione del cielo, di grande valenza didattica e divulgativa. Sotto la cupola del planetario, di 7 metri di diametro, i corsisti potranno conoscere le principali costellazioni e i miti a esse associati, e poi cimentarsi nel loro riconoscimento nel giardino astronomico.
Seguiranno lezioni sull’uso del telescopio, per sperimentare in prima persona quanto è emozionante l’esplorazione del cielo. Si imparerà a montare e a utilizzare lo strumento più adatto alle proprie esigenze e finalità, sfruttando al meglio le ore di osservazione disponibili. Previste, in particolare, lezioni sulle diverse tipologie di telescopio e oculari, sullo stazionamento e sull’uso delle montature equatoriali e azimutali, sui filtri, cercatori e altri accessori. Non mancheranno focus sui cataloghi, atlanti e software astronomici, comunemente usati dagli astrofili, e sull’astrofotografia.
Il corso è quindi un’occasione unica per prendere gradualmente confidenza con gli astri e per acquisire dimestichezza nell’uso della strumentazione astronomica attraverso momenti di reale operatività. Data la natura pratica del corso e l’impiego di strumenti astronomici, solo 20 persone potranno avere accesso. Previsto – come di consueto – il rilascio dell’attestato di partecipazione, utile per arricchire il proprio curriculum e per muovere i primi passi nel campo dell’astrofilia come operatore.

Per ulteriori informazioni

 http://lnx.ataonweb.it/wp/sda/scuola-di-astronomia-2019-2020/

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento