Notizie in Controluce

Auditorium Parco della Musica –  LA SAGRA DELLA PRIMAVERA DI STRAVINSKIJ E IL CONCERTO PER VIOLINO DI SIBELIUS

 Ultime Notizie

Auditorium Parco della Musica –  LA SAGRA DELLA PRIMAVERA DI STRAVINSKIJ E IL CONCERTO PER VIOLINO DI SIBELIUS

ottobre 24
13:33 2019

Accademia Nazionale di Santa Cecilia 19/20

 giovedì 24 ottobre ore 19.30 – venerdì 25 ore 20.30 – sabato 26 ore 18.00

Stagione Sinfonica

Sala Santa Cecilia – Auditorium Parco della Musica

  

LA SAGRA DELLA PRIMAVERA DI STRAVINSKIJ E IL CONCERTO PER VIOLINO DI SIBELIUS

 

 

Per motivi di salute il Maestro Mikko Franck non potrà dirigere i concerti in programma il 24, 25 e 26 ottobre.  Al suo posto, sul podio dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, salirà il Maestro Carlo Rizzari. 

Il programma musicale e la solista del concerto rimangono invariati.

 

Sarà il Maestro Carlo Rizzari a dirigere l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nell’esecuzione del capolavoro di Stravinskij, La sagra della primavera.

Rizzari, che nel 2017 aveva già diretto l’Orchestra nell’esecuzione della stessa opera, giovedì 24 ottobre ore 19.30 (repliche venerdì 25 ore 20.30 e sabato 26 ore 18, Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) accosterà al capolavoro di Stravinskij, due delle pagine più significative composte da SIbelius e Belioz.

A dar voce al Concerto per violino e orchestra di Jean Sibelius sarà il talento di Anna Tifu che torna dopo due stagioni d’assenza a Santa Cecilia. L’ultima volta, sotto la guida di Yuri Temirkanov, la violinista italo-rumena eseguì il Concerto n. 1 per violino e orchestra di Šostakovič.

Il Concerto per violino di Sibelius, unico per strumento solistico composto dal finlandese, è rappresentativo del periodo “tardo-romantico” del compositore proprio per il suo andamento fantasioso e rapsodico. La prima esecuzione, ad Helsinki nel 1904, non convinse né il pubblico e né l’autore e nel 1905, dopo una rielaborazione, l’opera venne ripresentata a Berlino con Karel Halir come solista e Richard Strauss sul podio. Da quel momento la partitura di Sibelius si impose come uno dei concerti per violino più apprezzati ed eseguiti dell’intero secolo.

Il concerto prosegue con l’esecuzione dell’Ouverture da Béatrice et Bénédict, soggetto ispirato a Berlioz dalla commedia Molto rumore per nulla di Shakespeare. L’Ouverture è l’ultimo degli omaggi che, in questa stagione, l’Accademia dedica al genio di Hector Berlioz.

A completare il mosaico una composizione che, dalla sua prima esecuzione nel 1913 a Parigi, ha cambiato inesorabilmente il futuro della musica e del balletto: La sagra della primavera di Igor Stravinskij. Per la sua novità ritmica, l’orchestrazione senza precedenti e semplificazione del linguaggio musicale, l’opera è stata per anni al centro di dibattiti intellettuali contrastanti per poi diventare uno dei manifesti più rappresentativi dell’arte del ‘900. “Ho visto, nella mia immaginazione, lo spettacolo di un grande rito sacro pagano: i vecchi saggi, seduti in cerchio, osservano la danza, fino alla morte, di una giovane fanciulla che essi sacrificano per rendersi propizio il Dio della primavera”, queste le parole di Stravinskij nel provare a descrivere la genesi dell’opera.

Durante questa stagione l’Orchestra, guidata da tre direttori diversi, affronterà tre delle più importanti opere composte da Stravinskij per Djaghilev e la compagnia dei Balletti Russi: dopo La sagra della primavera, Daniele Gatti dirigerà Petruška e Valery Gergiev l’Uccello di fuoco.

 

 

Il concerto del 25 sarà  trasmesso in diretta da Radio3 Rai

 

Sala Santa Cecilia – Auditorium Parco della Musica

giovedì 24 ottobre ore 19.30 – venerdì 25 ore 20.30 – sabato 26 ore 18.00

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Carlo Rizzari direttore

Anna Tifu violino

Berlioz Béatrice et Bénédict: Ouverture

Sibelius Concerto per violino

Stravinskij La sagra della primavera

 

Biglietti da 19 a 52 €  (Under30 sconto del 25%)

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma)

solo tramite carta di credito o bancomat

dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

 

 

 

Carlo Rizzari

Carlo Rizzari ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Montréal, l’Orchestra della Suisse Romande, l’Orchestra Sinfonica di Graz, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra della Fondazione Toscanini, l’Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano, l’Orchestra della Svizzera Italiana.

Fondamentale per la sua formazione, l’esperienza maturata dal 2006 come assistente di direzione di Antonio Pappano presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. Con il medesimo ruolo, è stato invitato da Claudio Abbado per una serie di concerti dell’Orchestra Mozart a Bologna e Lucerna. Dirige regolarmente l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia sia nella stagione sinfonica che nei Family Concerts lavorando con grandi solisti quali John Osborn, Barry Banks, Celso Albelo, Sonia Ganassi, Lang Lang e nelle iniziative della didattica (dando un prezioso contributo ai corsi di specializzazione dell’Accademia di Santa Cecilia indirizzati ai cantanti lirici – Opera Studio – e ai giovani musicisti – l’Ensemble Novecento). Su invito di Kent Nagano, ha iniziato una significativa collaborazione con l’Orchestre Symphonique de Montréal che ha diretto all’interno della programmazione del Festival di Knowlton e, nel nuovissimo Performing Art Center, con un programma dedicato al belcanto e a Respighi (Fontane di Roma, Pini di Roma).

Ha inaugurato le edizioni del Reate Festival a Rieti del 2009, del 2010 e del 2011, dirigendo presso il Teatro Flavio Vespasiano di Rieti, Il Campanello di Donizetti, il Gianni Schicchi di Puccini, l’He-ure Espagnole di Ravel, l’Adina di Rossini. Come esperto di belcanto ha diretto il Don Pasquale al Teatro Sao Carlo di Lisbona. Inoltre è stato protagonista della stagione estiva 2012 dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il concerto n.1 e n.5 per pianoforte e orchestra (al pianoforte Lang Lang) e le sinfonie dispari di L. van Beethoven con grande entusiasmo di pubblico e critica. Per il Teatro Petruzzelli di Bari ha diretto la Quinta e la Settima Sinfonia di L. van Beethoven e, con grande successo, una nuova produzione del Rigoletto al Petruzzelli di Bari, replicata al Carlo Felice di Genova.

È direttore artistico e musicale della Young Talents Orchestra Ernst & Young, orchestra giovanile formata dai migliori giovani musicisti selezionati e perfezionatisi con le prime parti delle migliori orchestre italiane.

È stato uno dei quattro direttori della rassegna di musica contemporanea PlayIT-2014 (vincitore del Premio Abbiati) con l’Orchestra Regionale Toscana. A maggio 2016 il suo brillante debutto alla Staatsoper di Amburgo con Traviata che ha inaugurato una regolare collaborazione con l’esecuzione di opere come CarmenMadama ButterflyRigolettoIl Barbiere di Siviglia.

 

 

 

Anna Tifu a Santa Cecilia

 

Stagione da Camera
Roma. Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia

rappresentato il : 16/12/2011

Le Quattro Stagioni

Orchestra da Camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Enrico Dindo violoncello, Pavel Berman violino, Laura Bortolotto violino, Greta Medini violino, Laura Marzadori violino, Anna Tifu violino

Vivaldi Concerto in mi maggiore per violino e orchestra RV 269 “La primavera”

Vivaldi Concerto in sol minore per violino e orchestra RV 315 “L’estate”

Vivaldi Concerto in fa maggiore per violino e orchestra RV 293 “L’autunno”

Vivaldi Concerto in fa minore per violino e orchestra RV 297 “L’inverno”

Sarasate Fantasia da concerto sull’opera Carmen di Bizet, per violino e orchestra op. 25

Piazzolla Grand Tango

 

Stagione da Camera
Roma. Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli

rappresentato il : 23/01/2015

Anna Tifu violino

Gloria Campaner pianoforte

Franck Sonata in la maggiore per violino e pianoforte

Schumann Fantasia in do maggiore op. 131, riduzione per violino e pianoforte

Enescu Impressioni d’infanzia, per violino e pianoforte op. 28

Ravel Tzigane, per violino e pianoforte

 

Stagione Sinfonica
Roma. Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia

rappresentato il : 30/01/2016, 01/02/2016, 02/02/2016

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Yuri Temirkanov direttore

Anna Tifu pianoforte

Glazunov Valzer da concerto n. 2 in fa maggiore op. 51

Šostakovič Concerto n. 1 in la minore per violino e orchestra op. 77

Rachmaninov Danze sinfoniche, per orchestra, op. 45

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento