Notizie in Controluce

Auto-difesa

 Ultime Notizie

Auto-difesa

19 Agosto
13:53 2011

Leggo su una quotata rivista che si occupa di automobili, che la supertassa prevista dal Governo per i possessori di auto di lusso colpirà i modelli con potenza superiore ai 225 kw, cioè ai 301 cavalli. E sono contento. Perché vorrei che si smontasse quella antipatica e ideologica campagna di diffamazione verso i possessori di fuoristrada. Da anni mi sono appassionato alla guida fuoristrada, e sottolineo “fuoristrada”, cioè su fango, su sabbia, su roccia, e tempo fa mi iscrissi ad un corso della Federazione Italiana Fuoristrada per prendere il brevetto di primo livello. Da allora ho fatto molti viaggi fantastici nel nord Africa, affrontando le sabbie e le pietraie del deserto Tunisino, le montagne del Marocco e il fango saponoso del Kenya. Ora, per fare tutto ciò ovviamente dovetti comprarmi un’auto con le marce ridotte, e optai per una Nissan Terrano a passo corto, 1600 cc, che comprai usata nel 2000 pagandola allora 11 milioni di Lire (circa 6.000 euro). Per me quella è stata una compagna di avventure più che un’auto. Fu quello che una piccola barca a vela può essere per chi ama il mare, o un cavallo per chi ama l’equitazione. In città la usavo pochissimo, anche per il costo proibitivo dei consumi, e preferivo il motorino. Ma non posso dimenticare le occhiate di odio e di disprezzo che spesso mi arrivavano da ecologisti in bicicletta pedalanti sui marciapiedi, o le polemiche con amici verdi e massimalisti, che mi indicavano al pubblico ludibrio come infame assassino di Madre Natura. E poi tutte le campagne diffamatorie fatte da politici imbroglioni, viaggianti su enormi Mercedes e BMW a spese mie, con il populistico fine di sbandierare indignazione verso gli sprechi dei ricchi! Ma io, nella mia Nissan da circa 75 kw, consumavo e inquinavo infinitamente meno di qualunque auto “di lusso” e, soprattutto, facevo della mia auto un uso creativo che ha alimentato la mia fantasia e la mia esperienza di vita. E dunque: basta con le generiche campagne contro “fuoristrada”, e se si devono chiedere sacrifici, si chiedano giustamente a chi spende duecento, trecento, quattrocento, cinquecentomila euro per comprarsi non l’equivalente di una piccola barca a vela, ma l’equivalente di un traghetto di linea, magari per farci solo il tragitto dalla villa all’azienda.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento