Notizie in Controluce

Bagnoregio Palazzo Petrangeli  – REGINALD POLE Tra Michelangelo e Shakespeare

 Ultime Notizie
  • Cori, sistemazione idrogeologica Cori, sistemazione idrogeologica: richieste di contributi al Viminale per 2 milioni e mezzo di euro La Giunta Municipale del Comune di Cori ha approvato con separate deliberazioni un pacchetto di...
  • Giornata Internazionale della Pace Giornata Internazionale della Pace: Save the Children, 415 milioni di bambini esposti al potenziale fuoco incrociato delle armi e degli effetti Covid-19; in Yemen, in piena emergenza, i bombardamenti sono...
  • XXX edizione per IL PREMIO DI PITTURA “ LA SCALETTA” Compie trent’anni, il Premio di pittura “La Scaletta” oggi dedicato al suo fondatore Gustavo Gualtieri che lo propose per la prima volta sulla scalinata di Via Ettore Novelli da qui...
  • VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” programma Presentata Venerdì 18 Settembre presso il Polo Espositivo Juana Romani l’ VIII edizione del VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” alla presenza del Sindaco Orlando Pocci dell’Assessore alla Cultura Romina Trenta...
  • SAGRA DELL’UVA ANNULLATA SAGRA DELL’UVA ANNULLATA, DE FELICE (UNA PAGINA DA SCRIVERE): “DECISIONE GRAVE MA NECESSARIA. RESTIAMO UNITI DI FRONTE A QUESTA SCOSSA EMOTIVA. DIMOSTRIAMO DI ESSERE DAVVERO UNA COMUNITÀ” “Apprendiamo con grande...
  • Al Prof. Roberto Dovesi il Premio “Prof. Luigi Tartufari” attribuito dall’Accademia Nazionale dei Lincei La Commissione ha premiato il Prof. Dovesi per i suoi studi finalizzati alla realizzazione di strumenti formali e computazionali per lo studio quantomeccanico dei solidi cristallini. L’Accademia Nazionale dei Lincei ha...

Bagnoregio Palazzo Petrangeli  – REGINALD POLE Tra Michelangelo e Shakespeare

Bagnoregio  Palazzo Petrangeli   –  REGINALD POLE  Tra Michelangelo e Shakespeare
Dicembre 04
08:11 2018

7 dicembre 2018 – 31 gennaio 2019

Opere di Tiziano e allievi di Michelangelo

 La mostra è realizzata nel quadro del progetto “Eu Collective Plays!”

In collaborazione con il Comune di Bagnoregio, l’Accademia Nazionale di San Luca, il Venerabile Colle gio Inglese, il Ce.Di.Do di Viterbo, l’Associazione Egidio 17, il Museo del Colle del Duomo di Viterbo, l’Associazione Rinascimentiamo-un futuro per il passato, Civita Cinema.

  

Dal 7 dicembre a Bagnoregio (Viterbo) una mostra, curata da Enzo Bentivoglio e Gian Maria Cervo, recupera una delle più importanti figure del Rinascimento. “Reginald Pole, tra Michelangelo e Shakespeare” riscopre la Tuscia come centro nevralgico di elaborazione intellettuale nell’Europa del ‘500, e mostra le influenze di una figura e un movimento su pittura italiana e teatro elisabettiano. L’evento riporta alla memoria collettiva l’esperienza degli Spirituali e permette l’esplorazione sia di un’Italia poco conosciuta al grande pubblico, tra Riforma e Controriforma, sia delle reciproche influenze tra Italia e Inghilterra in un periodo straordinariamente ricco di impulsi e complesso. In mostra opere di Tiziano, Marcello Venusti, Pier Leone Ghezzi da Daniele da Volterra, Giovanni da Cavino degli accademici di San Luca del XVII secolo e preziosi libri e documenti provenienti dal Venerable English College e da varie collezioni private.

Di particolare interesse il “San Girolamo” dipinto proveniente dall’Accademia di San Luca restaurato in occasione della mostra, che ha definitivamente rivelato l’intervento di Tiziano Vecellio. Come afferma lo storico dell’arte Fabrizio Biferali “Sottoposto nell’autunno del 2018 a un accurato restauro, il San Girolamo penitente dell’Accademia Nazionale di San Luca è ritornato alla sua originaria brillantezza cromatica, presentando una tavolozza ricca nonché efficaci effetti chiaroscurali tipici della produzione tizianesca alla metà del Cinquecento. L’immagine è sovrapponibile iconograficamente alla grande pala d’altare su tavola con San Girolamo penitente, oggi alla Pinacoteca di Brera a Milano, dipinta da Tiziano tra il 1556 e il 1561. Il più piccolo dipinto dell’Accademia di San Luca (cm 107,5 x 76,5), caratterizzato da una qualità complessiva molto alta, mostra tutte le caratteristiche formali e tecniche delle opere uscite dalla bottega del sommo maestro cadorino, che dovette con ogni probabilità supervisionarne l’esecuzione e fornire egli stesso un decisivo contributo autografo.”

 

La mostra è realizzata il sostegno del Comune di Bagnoregio nel quadro del progetto EU Collective Plays! co-finanziato dal Programma Creative Europe dell’Unione Europea ed è parte dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

 

La scelta di Bagnoregio – la mostra si svolge a Palazzo Petrangeli – nasce dal fatto che la cittadina della Tuscia fu l’ultimo “avamposto” di Pole in Italia, che rimase governatore di Bagnoregio, anche dopo il ritorno in Inghilterra e fino al giorno della sua morte.

 

Dopo l’inaugurazione che si svolgerà il 7 dicembre alle ore 18,30 la mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 31 gennaio 2019 osservando l’orario continuato 10,00- 18,00.

 

www.quartieridell’arte.it

 

Marzia Spanu

info@marziaspanu.com

Articoli Simili

1 Commento

  1. Lauramed
    Lauramed Dicembre 09, 12:42

    Buongiorno, vorrei ricordare che la mostra prevede il pagamento di un biglietto di €5.00 e ridotto €3.00.

    Reply to this comment

Scrivi un commento