Notizie in Controluce

Carlisport, Richartz volta pagina e pensa a Latina

 Ultime Notizie

Carlisport, Richartz volta pagina e pensa a Latina

Ottobre 11
10:43 2011

 «Dobbiamo difendere meglio»

Rimane ferma a quota tre punti la Carlisport dopo la seconda sconfitta consecutiva (sempre per 5-1) rimediata stavolta tra le mura amiche per mano dell’Aloha. Il giovane e forte laterale brasiliano Renato Richartz analizza l’ultima sfida. «Purtroppo abbiamo commesso diversi errori pur non giocando una brutta partita. Però abbiamo sbagliato alcune cose in fase difensiva e diverse occasioni davanti alla porta avversaria. Dopo aver chiuso il primo tempo sotto di un gol, abbiamo preso immediatamente la rete del raddoppio, ma siamo rientrati in partita col gol di Borsato senza però riuscire a pareggiare i conti quando ne abbiamo avuto la possibilità. C’è anche da dare merito al portiere avversario, un giocatore che conoscevo già e che ha confermato le proprie capacità». Un inizio di stagione leggermente deficitario per la Carlisport. «Sapevamo di avere un calendario difficile in questa prima parte del campionato. Tra l’altro la squadra è molto rinnovata e quindi alcuni meccanismi sono sicuramente da perfezionare. Ci stiamo conoscendo e oltretutto dobbiamo ancora raggiungere il top della forma. Inoltre il nostro gioco rispetto alla scorsa stagione è cambiato perché la qualità media del gruppo si è alzata quindi ci vuole un po’ di tempo». E a proposito di calendario, il prossimo turno riserva un’altra sfida “proibitiva” per i ragazzi di mister Micheli. «Andiamo a giocare a Latina, contro una squadra che annovera grandi giocatori come Gimenez, Maina e Lazarini solo per fare qualche esempio. L’anno scorso, comunque, contro di loro abbiamo fatto due belle prestazioni, dovremo cercare di ripeterci aggiungendo maggiore attenzione in fase difensiva». Richartz anche in questa stagione è impegnato sotto un’altra veste. «Sto allenando un gruppo di piccoli atleti della Carlisport, come già accaduto lo scorso anno. E’ una cosa che mi diverte molto».

 

Condividi

Articoli Simili