Notizie in Controluce

Cartoline dai Castelli Romani

 Ultime Notizie

Cartoline dai Castelli Romani

maggio 10
16:07 2014

Non sono mancati aneddoti umoristici in dialetto, brani e poesie in lingua, arricchiti da immagini scelte, molto caratteristiche, che hanno accompagnato il pubblico per mano, tra stretti vicoli di sanpietrini e muri di lapillo della Rocca. Per una carrellata di cartoline “dipinte” in poesia, l’autrice ha carpito scorci e paesaggi, momenti illustranti il paese nelle sue particolarità.
Canzoni popolari romane hanno aperto la serata con le voci e chitarre di Luciano Micheli e Stefano Di Rienzo, quest’ultimo anche alle percussioni; Fernando Olivieri chitarra, Pino Cerabino, guardiaparco, al basso. Gradite melodie che hanno intermezzato gli interventi dell’autrice. Panorami d’incanto, viuzze con le loro storie intrecciate tra profumi d’antico e tradizioni, chiese ricche di storia e arte, in un clima affabile e positivo con riferimenti anche al presente, hanno reso pienamente Le cartoline dai Castelli Romani, con Rocca di Papa in poesia. La scelta dei testi, i riferimenti introdotti sapientemente, arricchiti con informazioni e curiosità inedite gradite al pubblico, sono stati completati con figure che hanno avuto in qualche modo legami con il paese. Aneddoti di personaggi reali e leggendari, papi e famiglie nobili, aspetti di un paese con al centro la sua Fortezza, citati tra un verso e l’altro, sono stati testimonianza in un percorso di puntuali riferimenti e, al culmine, la poesia. Cinzia Barbante, responsabile guardiaparco che ha coordinato la serata, ha contribuito ad allietare l’atmosfera creatasi, anche grazie alle sue interpretazioni nella lingua del luogo, di versi estratti dalla raccolta Svrìnguli svrànguli di Rita Gatta.

Articoli Simili