Notizie in Controluce

Castel Gandolfo – Comunicazioni in merito al DPCM del 4 marzo 2020

 Ultime Notizie

Castel Gandolfo – Comunicazioni in merito al DPCM del 4 marzo 2020

Castel Gandolfo – Comunicazioni in merito al DPCM del 4 marzo 2020
Marzo 06
07:56 2020

Comunicazioni in merito al DPCM del 4 marzo 2020 “Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19”

Il Comune di Castel Gandolfo sulla base delle nuove misure ufficiali del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 4 marzo 2020 allo scopo di contrastare, contenere e gestire il diffondersi del Coronavirus e l’emergenza epidemiologia da COVID-19 al fine di promuovere la diffusione delle prescrizioni del suddetto DPCM, e in ottemperanza all’Art. 2 comma del DPCM raccomanda alla cittadinanza tutta, alle associazioni, alle attività produttive, ai Centri Anziani e a qualunque altro soggetto attivi e operante sul territorio di attenersi scrupolosamente alle indicazioni redatte e qui di seguito riportate in forma sintetica.

Tutte le misure sono efficaci dal 4 marzo 2020, salvo diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

Più precisamente:

  • FINO AL 15 MARZO SONO SOSPESE LE ATTIVITA’ DIDATTICHE E I SERVIZI EDUCATIVI PER L’INFANZIA nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché le UNIVERSITA’. Sono esclusi dalla sospensione i corsi post universitari connessi con l’esercizio di professioni sanitarie;
  • SONO SOSPESI I CONGRESSI, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità. TUTTE LE ALTRE ATTIVITA’ CONVEGNISTICHE O CONGRESSUALI SONO RIMANDATE;
  • SONO SOSPESE LE MANIFESTAZIONI E GLI EVENTI DI QUALSIASI NATURA svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  • SONO SOSPESI gli EVENTI E LE COMPETIZIONI SPORTIVE di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Sono ammessi eventi sportivi, comprese le sedute di allenamento, se effettuate all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, o all’aperto senza la presenza di pubblico. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto o all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
  • sono SOSPESI I VIAGGI D’ISTRUZIONE, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le USCITE DIDATTICHE comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
  • i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, MODALITÀ DI DIDATTICA A DISTANZA avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità;
  • L’ACCESSO DI PARENTI E VISITATORI a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, E’ LIMITATA ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione;
  • È fatto DIVIETO agli accompagnatori dei pazienti di PERMANERE NELLE SALE DI ATTESE dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso (DEA/PS), salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto;
  • La MODALITÀ DI LAVORO AGILE può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato;
  • Chiunque, a partire dal quattordicesimo giorno antecedente la data di pubblicazione del presente decreto, abbia fatto INGRESSO IN ITALIA dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, deve COMUNICARE tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta;
  • È raccomandato a tutte le PERSONE ANZIANE o affette da PATOLOGIE O CON MULTIMORBILITÀ ovvero con stati di IMMUNODEPRESSIONE congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità. In particolare il Comune invita gli anziani a non frequentare posti affollati, a non uscire di casa se non vi è la stretta necessità e a mantenere il rispetto della distanza di sicurezza igienico sanitaria di almeno un metro.

Invitando la cittadinanza tutta alla massima collaborazione, il Comune ricorda anche di prestare la massima attenzione seguendo e rispettando le norme igieniche diffuse dal DPCM del 4 marzo 2020:
– lavarsi spesso le mani;
– evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
– non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
– coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
– non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
– pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol al 70%;
– usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone.

Il Comune di Castel Gandolfo con Decreto del Sindaco n.6 del 5 marzo 2020 sospende le attività svolte in strutture comunali e chiude temporaneamente i Centri Sociali Anziani e il Centro di Aggregazione Minori.

 

Nello specifico, fino al giorno 03/04/2020 e fino a nuova disposizione o revoca del presente decreto:

  • di sospendere l’uso di tutte (Sala Petrolini, Sala Pertini, palestra III Millennio, I Lavatoi, Sala Consiliare) le strutture comunali concesse a soggetti terzi per qualsivoglia attività previste dal DPCM 04 marzo 2020;
  • di annullare ogni tipo di evento pubblico organizzato da questo ente;
  • di revocare i patrocini concessi alle attività/iniziative che prevedono la realizzazione di attività previste dal DPCM 04 marzo 2020;
  • di sospendere le attività, prevedendo la chiusura dei locali, dei Centri Sociali Anziani di Castel Gandolfo e Pavona oltre che del Centro Aggregazione Minori, stante la sospensione delle attività rivolte all’infanzia e la raccomandazione rivolta alle persone anziane di uscire dalla propria abitazione fuori dai casi di stretta necessità;
  • di sospendere il Mercatino castellano del lago stante la specifica finalità turistica e di manifestazione ricorrente;
  • di garantire, per le finalità istituzionali e d’ufficio, l’uso della Sala Consiliare nel rispetto di quanto sarà definito dal “Datore di Lavoro” (D.Lgs. 81/2008);

 

Il Comune di Castel Gandolfo invita i cittadini ad utilizzare preferibilmente strumenti come posta elettronica, Pec e telefono per l’espletamento delle pratiche. Per la richiesta dei certificati anagrafici si invita ad utilizzare la sezione telematica “Anagrafe Online” presente sull’Home Page del sito istituzionale www.comune.castelgandolfo.it a cui è possibile accedere tramite le proprie credenziali SPID.

Il Comune di Castel Gandolfo, inoltre, con Decreto del Sindaco n. 5 del 5 marzo 2020 ha disposto una rimodulazione temporanea delle attività di ricevimento al pubblico degli uffici comunali, al fine di limitare il ricevimento degli utenti solo su appuntamento. Si invita quindi a rivolgere ai contatti dei singoli uffici per fissare il giorno e l’ora dell’appuntamento, al fine di ridurre l’affollamento nei locali comunali. I contatti degli uffici comunali sono disponibili online sul sito del Comune di Castel Gandolfo al link: https://www.comune.castelgandolfo.rm.it/index.php/amministrazione/uffici-e-contatti

 

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento