Notizie in Controluce

Cronache

Nominato il nuovo Direttore del Parco dei Castelli Romani

Si completa il nuovo assetto organizzativo dell’Ente Rocca di Papa 2-8-2007 – Il Parco Regionale dei Castelli Romani ha, da ieri, il nuovo Direttore, Roberto Sinibaldi. Roberto Sinibaldi, già vice

Leggi tutto l'articolo

L’Artemisio brucia

I boschi del versante sud del Monte Artemisio sono stati attraversati dal fuoco per tre giorni. Andati in fumo circa 40 ettari di bosco che oltre a far parte del Parco Regionale dei Castelli Romani, sono uno dei quattro Siti di Interesse Comunitario inclusi dall’Unione Europea nella rete Natura 2000 per le sue unicità delle caratteristiche ambientali. Ancora una volta le fiamme hanno distrutto il bosco del Monte Artemisio. Ancora una volta incendi dolosi appiccati durante la sera o addirittura di notte. Riporta la stampa locale e nazionale che sono 40 gli ettari distrutti dal fuoco e che questa volta i “piromani” (si scrive di due persone) sarebbero stati addirittura visti.

Leggi tutto l'articolo

L’angolo del Coro – News, Concerti & Iniziative – ‘Il Cantore del coro polifonico’ – 4

Tratto dal sito www.arsmusica.it volentieri pubblichiamo per quanti sono interessati. Si ringrazia l’autore M° Antonio Cericola per l’autorizzazione concessa.

4 – Respiro e respirazione

Il termine respiro significa o il momento in cui si prende fiato o la virgoletta posta sopra il pentagramma che indica al cantore il momento in cui prendere fiato. Lo stesso termine indica, tuttavia, anche ad un particolare importantissimo del fraseggio musicale che ogni buon esecutore e direttore ben conosce. La respirazione, invece, è l’atto fisiologico di immettere e di emettere l’aria nel nostro organismo tramite i polmoni. Nella respirazione vanno distinti due momenti: l’inspirazione o aspirazione, e l’espirazione. Mentre l’inspirazione è bene che sia rapida, l’espirazione dovrà essere sempre lenta al fine di economizzare l’aria inspirata.

Leggi tutto l'articolo

L’angolo del Coro News, Concerti & Iniziative – ‘Il Cantore del coro polifonico’ – 6

Tratto dal sito www.arsmusica.it volentieri pubblichiamo per quanti sono interessati. Si ringrazia l’autore M° Antonio Cericola per l’autorizzazione concessa.

6 – Classificazione delle voci

La classificazione più comune che si presenta spontanea ad una prima osservazione fra persone di sesso e di età diversa, viene fatta fra voci maschili, femminili e bianche. Nell’ambito di questi gruppi le voci vengono poi così classificate: Basso (estensione più grave della voce umana); baritono (estensione intermedia maschile); tenore (estensione acuta maschile); contralto (estensione più grave delle voci femminili); mezzosoprano (estensione intermedia femminile); soprano (estensione più acuta della voce umana).

Leggi tutto l'articolo

L’angolo del Coro. News, Concerti & Iniziative – ‘Il Cantore del coro polifonico’ – 5

Tratto dal sito www.arsmusica.it volentieri pubblichiamo per quanti sono interessati. Si ringrazia l’autore M° Antonio Cericola per l’autorizzazione concessa.

5 – Altezza, intensità e timbro

Poiché la voce ha origine dalle vibrazioni delle corde vocali, essa presenta le stesse caratteristiche dei suoni prodotti dagli strumenti musicali:
1) Altezza: dipende dalla fessura delle corde vocali, più o meno stretta e dalle pieghe più o meno tese;
2) Intensità: è data dalla pressione con cui l’aria, dai polmoni, viene spinta nella laringe, unitamente all’effetto risonanza;

Leggi tutto l'articolo

Che tempo ha fatto (luglio e agosto 2007)

A cura di www.metecompatri.altevista.org

Il mese di luglio è stato indiscutibilmente un mese molto caldo: i dati storici del Collegio Romano parlano di un luglio tra i più caldi di sempre, pur se con valori lontani da quelli record del 2003. Quello che impressiona di questo mese non sono i valori estremi di per loro non eccessivi, quanto la costanza delle massime sopra i 30 gradi e quella delle minime sopra i 15.

Leggi tutto l'articolo

L’angolo del Coro News, Concerti & Iniziative – ‘Il Cantore del coro polifonico’ – 7

Tratto dal sito www.arsmusica.it volentieri pubblichiamo per quanti sono interessati.
Si ringrazia l’autore M° Antonio Cericola per l’autorizzazione concessa.

7 – La pronuncia –

Benché ogni voce tenda naturalmente al timbro chiaro o scuro, può subire, tuttavia, variazioni timbriche a seconda della vocale su cui appoggia il suono. Nel canto le vocali si esprimono in ordine di timbro scuro verso quello chiaro in questa successione: U O A E I. Conseguentemente a quanto detto, la U riuscirà più facilmente nelle note basse che non nell’acuto, mentre la I sarà più naturale nelle note acute che non nelle gravi. Prima regola per una buona impostazione della voce e per una buona pronuncia è quella di portare sempre la voce avanti nell’emissione delle singole vocali.

Leggi tutto l'articolo

Il valzer continua

    Il valzer continua

Proprio a pochi giorni dalla sentenza emessa dalla Cassazione, che legittima come normale linguaggio l’uso dei ‘vaffan…’, fino a l’altro ieri ritenuti ‘parolacce offensive’, giunge come un venticello ristoratore e

Leggi tutto l'articolo

Che tempo ha fatto (novembre 2006)

Novembre, come il mese che lo ha preceduto, è stato un mese mite e secco con temperature gradevoli che hanno permesso durante le molte belle giornate un gran numero di attività all’aria aperta: per credere che si era in autunno bisognava guardare le foglie gialle dei nostri bei castagni che altrimenti sembrava di essere in primavera’ Entrando nel dettaglio delle temperature il mese ha visto una fase fredda nella prima decade, dove nel corso delle ventiquattro ore tra l’uno e il due c’è stato un calo spettacolare di ben otto gradi nelle minime: giorni rigidi che ai Castelli hanno toccato i +2°C sui colli e addirittura -4.6°C ai Pratoni del Vivaro.

Leggi tutto l'articolo

47° Premio Nazionale di Poesia

Silvia Bre con Marmo (Einaudi Editore), Dante Maffia con Al macero dell’invisibile (Passigli) e Pietro Spataro con Cercando una città (Manni Editore) sono i tre finalisti della 47esima edizione del Premio Nazionale di Poesia Frascati, sezione “Antonio Seccareccia”, designati dalla Giuria del Premio e scelti tra 173 autori in concorso, 21 in più rispetto ai 152 dello scorso anno, e rappresentativi del panorama letterario italiano.

Leggi tutto l'articolo

Campionato italiano per sbandieratori

Domenica 15 luglio gli Alfieri di Monte Compatri, unico gruppo della provincia di Roma e dei Castelli Romani in gara, ha partecipato  nel comune di Cerreto Guidi (Fi) al campionato italiano per sbandieratori “qualificazione alla Tenzone Argentea (ex a2)” girone nord organizzato dalla Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori ). Alla loro prima partecipazione hanno centrato un terzo posto nelle specialità grande squadra e musici ed un quarto posto nel singolo tradizionale meritandosi il terzo posto assoluto nella classifica di Combinata.

Leggi tutto l'articolo

Marino dice giù le mani dai bambini

Nella giornata di venerdì 7 giugno presso l’aula adiacente a piazza Lepanto si è svolto il primo convegno di presentazione del programma della manifestazione “Marino dice giù le mani dai bambini” organizzato dall’associazione senza scopo di lucro “Giovani al centro” (http://nuovamarino.blogspot.com ). Presenti al convegno il sindaco di Marino Adriano Palozzi, Massimo Prinzi (assessore alla cultura), Salvatore Guerra (assessore ai servizi sociali) e Antonio De Napoli (membro del FNG e coordinatore regionale della campagna Giù le mani dai bambini).

Leggi tutto l'articolo

Pomezia – Un teatro di tutti, per tutti

Arriva sempre prima o poi il momento in cui si fanno i conti con se stessi, con la propria interiorità. Si sente il bisogno di ritrovarla, magari smarrita nella frenesia della vita quotidiana, o celata dietro falsi obiettivi che ci si propongono per non sentirsi falliti. Riconoscere di averne bisogno è già un grande passo per l’essere umano, e in questo ci viene in aiuto uno degli strumenti più antichi che si hanno a disposizione: il teatro.

Leggi tutto l'articolo

Una storia dal finale già scritto

C’erano una volta le aziende municipalizzate… farraginose, spesso inefficienti, fonte di sprechi, sempre lottizzate dai partiti politici che governavano le amministrazioni locali, e che si premuravano di concedere qualche poltrona anche a quelli dell’opposizione per tenerli più tranquilli.
C’erano, perché dalla seconda metà degli anni Novanta in Italia si è stabilito che le aziende municipalizzate dovevano essere “superate”. Non precisamente privatizzate, se non altro perché per privatizzare c’è bisogno di acquirenti. Si è piuttosto deciso che sarebbero state trasformate in società per azioni di diritto privato. Il proprietario-azionista restava sempre l’ente pubblico, o un consorzio di enti pubblici, finanziato dall’erario pubblico. Le aziende sono rimaste per lo più farraginose e spesso inefficienti, lottizzate e fonte di sprechi. Questi ultimi, anzi, sono diventati molto, ma molto superiori a quelli delle aziende municipalizzate.

Leggi tutto l'articolo

Rocca Massima – Premio Goccia d’Oro – Ha vinto la poesia

Una bella storia che si potrebbe far risalire al 1993, l’anno della scomparsa di mons. Giuseppe Centra, nato a Rocca Massima nel 1914. Un sacerdote di tempra eccezionale che resta attaccato ai suoi monti e alla sua gente nonostante il folgorante percorso ecclesiale lo porti a rivestire incarichi di somma importanza fino al vicariato. Cinque anni dopo, nel 1998, nasce l’associazione culturale “Mons. Giuseppe Centra” con l’obiettivo primario di riprendere e proseguire il discorso interrotto del sacerdote sfegatato, come da molti veniva definito don Giuseppe, che portava nella testa e nel cuore il sogno di dare un impulso vitale al territorio nativo e alle sue risorse.

Leggi tutto l'articolo

Auguri

Ai miei due tesori, papà Giovanni e il piccolo Samuele: mi rendono la vita un sogno. Grazie.

Mamma Giulia

Leggi tutto l'articolo

Premio Archeologico Internazionale Tusculum – Xavier Dupré

La sera del 25 luglio la Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, con la prima edizione del Premio Archeologico Internazionale Tusculum – Xavier Dupré, ha inaugurato quella che si spera essere una consuetudine per molti anni a venire. Il Premio verrà consegnato ogni anno alla Missione Archeologica ritenuta più significativa, ed è dedicato alla memoria del grande archeologo Dupré, recentemente scomparso, figura chiave nella riscoperta archeologica del sito di Tuscolo, ed appassionato direttore dei relativi scavi fino all’anno passato.

Leggi tutto l'articolo

Castelli Romani e Prenestini – “Curare la Memoria” – II

I Comuni castellani e prenestini sono ancora ricchi di esempi di architettura d’autore e storica, oltre che di archeologia (questa oggi molto provata ahinoi, dalla peggiore attività umana e locale), che affonda le radice dalla seconda metà del ‘500 in poi (i casolari e casali di campagna sparsi un po’ ovunque). Edifici e palazzi che hanno rifiniture veramente uniche, come un palazzo che si trova a Frascati, Viale Vittorio se ben ricordo (il palazzo con un bel dragone alato come fregio sotto un balcone).

Leggi tutto l'articolo

Il comune istituisce l’archivio del novecento

Un fondo documentale di foto e filmati presso la Biblioteca Fantoniana. Un’altra iniziativa culturale in grado di fornire un servizio nuovo ai cittadini, in modo particolare agli studenti, ai laureandi, ai ricercatori di storia locale, a tutti coloro i quali possiedono foto, documenti, filmati relativi al secolo passato. L’amministrazione comunale istituisce per la prima volta un archivio comunale del novecento presso la Biblioteca Fantoniana. L’iniziativa intende costituire un fondo documentale indispensabile per una città che vanta nel Novecento cospicue tradizioni culturali ed una importante vita politica, civile e religiosa.

Leggi tutto l'articolo

All’attacco delle mura di Segni

Nei giorni 5-6-7-8 luglio 2007 nella cittadina di Segni si è svolta un’interessante iniziativa. Quattro giorni di sport, musica, enogastronomia e pittura intorno alle mura della città. Cinque km di mura ancora ben conservate, con le sue “Porte”, cingono quella che era l’antica Signia, comunità dal passato glorioso che nei suoi 2.500 anni di vita ha fortemente condizionato lo sviluppo e l’evoluzione di un intero territorio. Una presenza che qualifica e identifica e che, pertanto, va salvaguardata e valorizzata.

Leggi tutto l'articolo

Regala un libro delle 'Edizioni Controluce' Ignora