Notizie in Controluce

Centrale ACEA Millevoi. I lavori vanno fermati subito

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Centrale ACEA Millevoi. I lavori vanno fermati subito

Ottobre 24
19:35 2014

. Il corteo di eri in via Ardeatina è stata la prima difesa civica del territorio di fronte ad un’aggressione ingiustificata, la costruzione della centrale ACEA, i cui lavori proseguono a spron battuto malgrado il IX Municipio per ben due volte abbia votato la sospensione dei lavori, adombrando nella seconda votazione consigliare l’illegittimità della delibera capitolina e la violazione degli strumenti programmatici sovraordinati al piano regolatore generale.

A questo punto viene da chiedersi chi è che paga gli oltre quattro milioni per un’opera che devasta il paesaggio? Se è ACEA a pagare – prosegue Alessandro Lepidini – è doveroso chiedersi perché quartieri della periferia siano ancora al buio completo o peggio senza acqua potabile o fogne e invece opere come questa centrale dall’impatto devastante debbano viaggiare su corsie preferenziali? Forse perché è al servizio dell’oltre un milione di metri cubi di cemento in arrivo? E allora la questione del cemento che sta per cancellare una gran fetta di l’Agro romano per ulteriori scriteriate edificazioni va seriamente e pesantemente messa in discussione peraltro in un quadrante dove molti sistemi sono già al collasso.
Ora però e soprattutto dopo ieri – conclude il consigliere democratico – bisogna immediatamente bloccare il cantiere e diviene quindi doverosa una risposta in tal senso da parte delle istituzioni capitoline anche perché la mobilitazione popolare è solo all’inizio.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento