Notizie in Controluce

Cerquone

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Cerquone

Dicembre 20
11:32 2013

Eccoti, vecchio Cerquone 
prorompente innanzi al mio sguardo, 

padrone assoluto in una radura che ti appartiene.
Corro, ti giro, un rito antico di propizia fertilità.
L’azzurro filtra nei tuoi rami
un turbinoso verde cattura i miei occhi.
Presente nei secoli, dalla cima dei tuoi rami
volgi lo sguardo sulla terra dei nostri avi.
Il vagare di genti riposa nella tua ombra,
il tempo trascorso t’innalza nel cielo.
Guardiano dei secoli,
racconti la storia di armi e guerrieri, di vita
vissuta a solcare la terra da umili Uomini.
Dai tuoi alti rami uno sguardo lontano.
Le sterili terre ti cingono,
rumori nell’aria comprimono la linfa.
Osservi, sovrasti le cime,
accogli i miei passi tra polvere e sudore.
Lo sguardo appagato,
presente è la tua immagine
nel giorno trascorso di genti future.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento