Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Chirurgia estetica e adolescenti, una possibile alleanza per combattere il bullismo?

Maggio 15
14:02 2012

Negli ultimi 10 anni, il ricorso alla chirurgia estetica da parte degli adolescenti  negli USA è diventato un vero e proprio fenomeno  sfiorando il 30%,  secondo i chirurghi dell’ American Society For Aesthetic Plastic Surgery.

Sempre più bambini infatti, non accettano le loro orecchie a sventola  o i loro nasi storti, ma  il più delle volte soffrono  il difetto perché vittime di un bullismo sempre più dilagante  e imperante che  rifiuta di  vedere e accettare  quella linea di confine  che separa  il rispetto prima di tutto,  dal sentimento di rivalsa, di desiderio, ma più che altro di bisogno di dimostrarsi  superiori e per questo  inattaccabili, forse perché nella loro vita privata, questi bulli  non si sentono apprezzati, gratificati, considerati e per questo amati  abbastanza, o come  vorrebbero!                                                                                                                                           Lo scorso anno, destò stupore il caso della piccola Samantha Shaw: la bimba di sette anni, originaria del Sud Dakota, che  era ricorsa ad un intervento di otoplastica per correggere un difetto alle orecchie e porre fine alle continue derisioni da parte dei  suoi compagni di classe.  Anche in Europa, secondo  alcune  testaste  estere, stanno crescendo  i casi di ricorso ai  bisturi tra i bambini come rimedio contro le offese ricevute dai propri coetanei a causa di problemi fisici. In Francia, ad esempio, sempre più adolescenti  ricorrono addirittura  già alla liposuzione!  In Italia, in attesa che il fenomeno venga quantificato, come rivelano i ricercatori de La Clinique il maggiore disagio tra i minori è dato dalle orecchie a sventola. «Per quanto riguarda in particolare le orecchie a sventola si riscontra un orientamento a una chirurgia precoce perché l’orecchio verso gli 8 anni di età ha già raggiunto il 90-95% delle dimensioni definitive – conferma il dottor Cesare Azzolini, chirurgo plastico de LaClinique- In questi casi, quindi, è possibile realizzare una correzione precoce soprattutto per evitare al piccolo paziente dei problemi psicologici che possano derivare dal confronto con gli altri bambini».  In Spagna, secondo il giornale Abc, si calcola che il 10% delle operazioni di chirurgia estetica sia realizzata su minori e che alla base ci  siano le continue umiliazioni subite per orecchie a sventola, eccessiva peluria e nasi sporgenti. In Germania invece, tra gli interventi più richiesti dai bambini sono in forte aumento  la riduzione del petto e l’eliminazione della «ginecomastia», ossia lo sviluppo del seno femminile in un maschio.  E chissà quanti  casi ancora, non dichiarati così pubblicamente, ci saranno nel resto del mondo.                      Purtroppo quando la felicità  dipende  dal rapporto con l’altro, quando ci si vede affascinanti perché qualcuno ce lo dice, quando ci si considera intelligenti  quanto o più di altri, perché qualcuno ce ne convince, far dipendere i nostri pareri o giudizi sempre  o quasi dal ricordo di qualcuno che già lo ha fatto prima di noi, insomma vivere nell’ombra della nostra vera personalità perché impauriti alla sola idea che  non avere,  non fare, non dire, quello che rientra nella normalità (ma chi stabilisce la normalità?)  possa essere o diventare  un  vero e proprio problema esistenziale, non è poi così semplice da capire, perché è la vita stessa, giorno dopo giorno con le sue esperienze, a metterci nelle condizioni di farlo, ma  se qualcuno accanto  ne ha colto già il senso è giusto che aiuti chi ancora non può per età o altro ,  a scoprirlo. Così che, quelli che consideriamo piccoli difetti  non diventino tanto più orribili  quanto più perfide si fanno le critiche di certe persone, in questo caso adolescenti, che non hanno niente di meglio da fare che prendere come bersaglio gli altri prima, piuttosto che scegliere sé stessi. Nessuno può essere perfetto, perché la perfezione  è figlia della bellezza, e come questa, possedendo infiniti parametri, cambia e si disvela agli occhi umani con infinite sfaccettature e diverso valore, allo stesso modo essa non potrà mai essere  il metro di misura della nostra serenità. Soprattutto quando a non sopportare  un nostro difetto fisico è qualcun altro  prima di noi. Qualunque gesto, soprattutto quando riguarda i piccoli, che ha  a  che fare con interventi più o meno invasivi  merita un grande  momento di riflessione.  La chirurgia estetica può aiutare ad ‘alleviare’  delle insicurezze fisiche, ma può anche far diventare dipendenti con gli anni. E nel mondo degli adulti  ce ne sono talmente tanti che purtroppo si sono convinti che  ogni cosa che non piace del proprio aspetto debba ‘per forza’ essere cambiata in meglio.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”