Notizie in Controluce

Chiudere e bonificare la discarica di Roncigliano

 Ultime Notizie
  • Pomezia, bandiere a mezz’asta in ricordo di Willy Monteiro Duarte Pomezia, bandiere a mezz’asta in ricordo di Willy Monteiro Duarte nel giorno dei suoi funerali. Il cordoglio dell’Amministrazione comunale   Il Comune di Pomezia aderisce all’iniziativa lanciata da Anci Lazio....
  • A ROCCA DI PAPA LE SCUOLE RIAPRONO IL 14 SETTEMBRE Come già assicurato in più occasioni, confermo la riapertura delle scuole comunali di Rocca di Papa per lunedì prossimo, 14 settembre. Le polemiche alimentate in queste ultime settimane di campagna...
  • Festival ArteScienza: dal 15 settembre gli appuntamenti al Goethe-Institut Rom Accelerazione||Decelerazione Roma, 8 settembre – 4 ottobre, 4 dicembre 2020   Dal 15 settembre il Festival ArteScienza al Goethe-Institut Rom. Fino al 25 settembre tutti i giorni, concerti/installazione con gli...
  • Gabbarini: “A Genzano le scuole riaprono con tante incertezze Gabbarini: “A Genzano le scuole riaprono con tante incertezze. In ritardo lo scuolabus ai Landi”  “A dispetto di quello che sta avvenendo in molti Comuni anche dei Castelli Romani, dove...
  • Cena con Delitto Rock Una cena avvolta nel mistero. Arriva domani la Cena con Delitto Rock. 12 Settembre RedRock via del Casale Santarelli 123 Ingresso gratuito   Una serata tinta di giallo, avvolta nel...
  • La campanella suona ancora!  Pochi semplici suggerimenti rivolti ai genitori per sostenere i propri figli nella ripresa delle attività scolastiche   Dopo mesi di prolungata sospensione delle attività scolastiche in presenza, la scuola riapre...

Chiudere e bonificare la discarica di Roncigliano

Marzo 14
11:41 2012

avvocati abbiano brillantemente svolto il proprio compito, pare che dovremmo attendere settimane per conoscere la sentenza ultima.

Tra dicembre e gennaio è stata rappresentata l’ignobile commedia del collaudo del II lotto VII invaso. Cerroni e Regione non solo non hanno tenuto in alcuna considerazione le obiezioni storiche a questa ultima buca, ma non hanno prestato la benché minima attenzione agli ultimi dati forniti dall’ARPA per cui i pozzi-spia nella discarica danno valori ampiamente superiori ai massimi consentiti per sostanze come benzene, tribromometano e dibromoclorometano, oltre ai più tradizionali ferro, arsenico, manganese e fluoro.

Stesso destino riservato alle verifiche dell’Ufficio Urbanistica di Albano, risalenti all’ormai lontano novembre scorso che hanno certificato la totale illegittimità del terrapieno incombente sull’Ardeatina.

Noi abbiamo dato vita a tre presidi sia in discarica che sotto il Comune, accumulando 13 denunce che si vanno a sommare alle precedenti.

Nel mese di febbraio la sottoscrizione che abbiamo lanciato per ricorrere al TAR anche contro questo ultimo collaudo, ha avuto successo ed ora depositiamo il ricorso, anche se la sottoscrizione deve andare avanti perché la vertenza non è chiusa e una volta o l’altra, oltre ai bolli, qualcosa agli avvocati dovremo pur dare.

Naturalmente nulla, rispetto ai 200 mila euro “cacciati” da Cerroni per i suoi faccendieri.

Il Comune di Albano ha dato corso alla procedura di infrazione dopo la diffida della Provincia sulla base dei dati ARPA, ma questa storia potrebbe andare avanti anche per un anno perché la legge ambientale (152/06) consente agli avvelenatori di andare per le lunghe.

Tutto ciò non ci piace: nelle falde è stato trovato di tutto nel corso degli anni, dall’ammoniaca al cloroformio al benzene; malgrado ciò Regione, Provincia, Comune, con diverse responsabilità continuano a permettere a Cerroni di andare avanti.

L’ Urbanistica di Albano, se pur con estremo ritardo, riconosce l’abuso del VII invaso e non lo punisce. La gestione alternativa dei rifiuti continua a procedere con lentezza elefantiaca. Si tiene in piedi il carrozzone VOLSCA rifiutando la più ragionevole logica consortile con gli altri comuni. Per esempio, il trattamento per l’umido è rimandato all’impianto a biogas, quindi a caldo, targato VOLSCA, anziché l’impianto di compostaggio a freddo che coinvolge Ariccia, Ardea, Ciampino.

Bei giovani, a che gioco stiamo giocando?

GIOVEDI 15 MARZO h.16.30

ALBANO p.zza COSTITUENTE

CONFERENZA STAMPA – MANIFESTAZIONE

COORDINAMENTO CONTRO L’INCENERITORE DI ALBANO

www.noinceneritorealbano.it

Condividi

Articoli Simili