Notizie in Controluce

Città di Marino-Arzachena 2-1

 Ultime Notizie

Città di Marino-Arzachena 2-1

Ottobre 17
14:41 2011

Città di Marino (4-4-2): Perrotta 6; Corsini 6,5 (25′ st Modou 6); Belfiore 5; Sireno 6,5; Kalambay 6,5; D’Ambrosio 6; Quadrini 6,5; De Cristofaro 6,5 (21′ st Scozzese 6); Miani 6,5; Capolei 6,5; Falco 5,5 (43′ pt La Ruffa 6). A disp.: De Lucia, Santaniello, Angelilli, Ciaramelletti. All.: Mobili. Arzachena (4-3-3): Onesti 6; Pitta 6; Pinna 5,5; Bonacquisti 5,5; Porcu 6; Rossi 5,5; Palmisano 5,5 (7′ st Mastinu 6); Steri 6,5; Cappai 5 (11′ st Figos 6,5); Melis E.; Melis F. n.g. (11′ pt Loi 6). A disp.: Diofebi, D’Aqui, Voican, Angheleddu. All.: Perra.
Arbitro: Silvestri di Avezzano (6). Assistenti: Sangiorgio di Catania e Giuffrida di Acireale.
Marcatori: 10′ st Miani (rig.) (CM), 19′ st De Cristofaro (CM), 33′ st Figos (A).
Note: Espulso al 37′ pt Belfiore (CM) per proteste. Ammoniti: Perrotta (CM), Sireno (CM), Quadrini (CM), De Cristofaro (CM), Scozzese (CM), Bonacquisti (A). Spettatori 300 circa. Calci d’angolo: 11-7 per l’Arzachena. Recupero: pt 2′; st 6′.
MARINO – Il Città di Marino vince con carattere per la seconda volta stagionale davanti al pubblico di casa e lo fa al termine di una partita giocata per buona parte in inferiorità numerica per l’espulsione di Belfiore sul finire della prima frazione. C’è voluta tanta forza di volontà e un pizzico di spietato cinismo per superare i sardi dell’Arzachena, squadra ben disposta in campo dal tecnico Perra, che nel finale ha creato molta pressione in area avversaria per cercare il pareggio. Dopo un primo tempo abbastanza sottotono, la formazione di Mobili, in dieci, ha trovato nella ripresa il giusto dinamismo per mettere in apprensione la retroguardia bianco-verde, cosa che, durante il primo tempo, gl’era riuscita poche volte. La cronaca – L’Arzachena fa venire i brividi a Perrotta con un calcio di punizione battuto in avvio del match da Emiliano Melis che si stampa sul montante alla sinistra del portiere di casa. I castellani replicano con una bella azione personale in area di Miani, sul quale Porcu fa ottima guardia, e con un colpo di testa ravvicinato di Capolei, che Onesti non ha difficoltà a parare. Avvio sprint del Marino nella ripresa. Ottima triangolazione Miani-Quadrini con quest’ultimi che, all’ingresso in area di rigore, viene steso da Bonacquisti. Il calcio di rigore è la logica conseguenza dell’intervento maldestro del centrocampista sardo. Dagli undici metri Miani non fallisce portando in vantaggio i suoi e realizzando il suo quarto centro in campionato. Al 19′ Sireno lancia sulla sinistra Capolei che sfrutta la prateria lasciata davanti a sé dalla difesa ospite e libera alla conclusione De Cristofaro che, con un gran destro, insacca la palla del raddoppio. Nell’Arzachena Perra getta nella mischia Figos, tenuto inizialmente in panchina, e l’attaccante crea più di qualche brivido alla difesa marinese. Come al 33′ quando, in piena area, riesce a trovare lo spiraglio giusto per battere Perrotta e riaprire così la partita. Dai piedi di Figos, infatti, nasceranno i pericoli maggiori nei minuti conclusivi del match, ma il Marino, nonostante qualche apprensione di troppo, porta a casa i tre punti, fondamentali per restare ancorato alle zone alte della classifica del girone G. Il prossimo turno vedrà affrontare la squadra di Stefano Mobili il fanalino di coda Progetto Calcio S. Elia nell’anticipo che si giocherà sabato 22 ottobre in terra sarda.

Condividi

Articoli Simili