Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

CITTADINI PRESTATI ALLE ISTITUZIONI

Febbraio 06
11:24 2021

CITTADINI PRESTATI ALLE ISTITUZIONI. DECIDIAMO INSIEME CON IL BILANCIO PARTECIPATO

 

Il Movimento 5 Stelle di Marino è orgoglioso di annunciare una nuova ed importante misura che abbiamo varato con l’Amministrazione Colizza. La soddisfazione è particolarmente sentita perché l’iniziativa rappresenta l’animo stesso e più profondo del Movimento 5 Stelle: la Democrazia partecipativa. 

 

In particolare questa iniziativa riguarda il settore del Bilancio e si inquadra nel concetto più ampio del Movimento 5 Stelle che ha nel suo DNA: la partecipazione di tutti i cittadini alla vita pubblica. 

Noi del Movimento non abbiamo inventato nulla di nuovo, abbiamo solo riscoperto i valori fondanti di chi ha creato i concetti di Democrazia e delle Forme di Governo: Aristotele e Platone. 

2400 anni fa circa questi concetti vennero enunciati in quella che la storia conosce come la “Scuola di Atene”. Partendo da questi valori e postulati universali, nel corso di 24 secoli, su concetti semplici e trasparenti si sono sedimentate montagne di teorie, un’infinità di idee racchiuse in tonnellate di libri che costituiscono l’evoluzione delle Dottrine Politiche. 

La Storia ha cristallizzato questi concetti che, a volte, nell’evoluzione del pensiero, sono diventati fin troppo complessi e riservati solo ad élites culturali; il grande merito che riconosciamo ai fondatori del Movimento 5 Stelle, Gianroberto Casaleggio e Giuseppe Piero Grillo è quello di esser riusciti a riproporre, con una chiave di lettura contemporanea, semplice ed intelligibile, i concetti fondanti da cui è nata la Civiltà Occidentale: il Popolo che riunito nelle Agorà greche partecipa, discute e realizza la vita comune della Società. In questo semplice concetto che vede gli uomini arrivare ad una decisione comune, presa sul principio della maggioranza, si realizza la partecipazione dell’essere umano ad un costrutto che lo rende unico nel mondo animale. Lo stesso Aristotele definisce  l’uomo un “animale sociale” e questa definizione trova il suo compimento nella partecipazione alla vita comune di una Società che si autodetermina grazie a decisioni prese da una volontà che è l’espressione della maggioranza dei suoi componenti.

Perdonateci la digressione storica, serve a comprendere l’alto valore socio-culturale di ciò che stiamo proponendo ai nostri concittadini; la nostra gioia è grande ed è pari alla nostra soddisfazione! A Marino siamo riusciti ad applicare il principio della Democrazia Partecipativa attraverso lo strumento del Bilancio Partecipato.

 

Quella che noi riteniamo un’iniziativa unica nel panorama politico nazionale è stata macchiata dall’incomprensibile voto contrario espresso dalle Opposizioni, le quali si sono rifiutate di comprendere che l’unica parte vincente in tutta questa vicenda è solo il Popolo.

I Consiglieri d’Opposizione presenti, sia del centro destra (Cecchi e Lapunzina) sia del centro sinistra (Rapo, Venanzoni, Silvani e Iozzi), si sono arrampicati sugli specchi pur di non riconoscere una verità ineluttabile e di non riconoscere che è stato messo in campo un vero principio democratico. Questi Signori, con il loro voto contrario, hanno negato il diritto dei cittadini di occuparsi direttamente della “res publica”, affermando di fatto il principio che solo chi viene eletto ha la facoltà di compiere delle scelte. E’ un principio che il Movimento 5 Stelle non può condividere perché attraverso di esso viene legittimata quella casta di politici di professione che sian dai nostri albori combattiamo.

 

Ma ecco cosa abbiamo fatto in concreto:

con la delibera n. 37 del 23 settembre 2020, il Consiglio comunale ha approvato il Regolamento del Bilancio Partecipato. Questa decisione ha permesso di avviare l’iter per il reperimento dei fondi e, stravolgendo ogni logica burocratica, in soli quattro mesi, siamo riusciti a rendere disponibili all’interno del Bilancio comunale una somma considerevole.

Abbiamo, infatti, stanziato la somma di 150.000,00 euro per realizzare uno o più progetti utili alla comunità; progetti che verranno proposti e scelti dalla comunità stessa:

  • si partirà chiedendo alla cittadinanza di proporre idee e progetti che verranno inseriti nel sito del Comune con un’ampia descrizione
  • sempre attraverso il sito comunale, dopo l’approvazione dei progetti che dovranno rispondere ad una serie di requisiti formali, i cittadini potranno esprimere il proprio voto
  • verrà stilata una graduatoria ed i progetti verranno realizzati fino all’esaurimento del fondo economico messo a disposizione

 

Da quanto sopra si percepisce l’estrema semplicità di questa iniziativa che, al tempo stesso, è rivoluzionaria perché per la prima volta, da tempo immemorabile, sarà il Popolo a decidere come e dove spendere il suo denaro.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Maggio: 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”