Notizie in Controluce

CLAUDIO IMPERATORE

 Ultime Notizie

CLAUDIO IMPERATORE

CLAUDIO IMPERATORE
settembre 03
10:17 2019

Roma – Sino al 27 ottobre è visitabile, nel Museo dell’Ara Pacis, una mostra dedicata all’imperatore Claudio ed alla sua famosa famiglia e dinastia dal titolo“Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia”. “Verso la fine dell’anno 19 d.C. una Roma sospesa e angosciata riceve la notizia della morte del nipote di Augusto, Nerone Claudio Druso, più semplicemente noto come Germanico, spirato ad Antiochia il l0 ottobre del 19 d.C., in circostanze misteriose. Nipote di Livia Drusilla (moglie del primo imperatore), per parte del padre Druso, e di Augusto stesso, perché figlio della nipote Antonia Minore, costituiva il frutto perfetto della politica dinastica augustea. Già famoso sin da bambino, rappresentato con i genitori sull’Ara Pacis, era quasi scontato che Augusto desiderasse renderlo erede dell’Impero che muoveva i primi passi, costringendo Tiberio, il figlio naturale di Livia, da lui adottato, ad adottare a sua volta proprio Germanico. Ma il destino di questo giovane non era diventare imperatore. La devota moglie, Agrippina, figlia di Agrippa e dell’unica figlia di Augusto, Giulia, ne accompagnerà le ceneri in Italia. Questa triste vicenda apre un nuovo scenario per la successione all’impero: dopo Tiberio, l’ombra di Germanico può leggersi dietro l’ascesa del figlio Caligola e poi del fratello Claudio. Costui, acclamato dai pretoriani, diventa a 52 anni il quarto principe di Roma con il titolo di Tiberio Claudio Cesare Augusto Germanico, primo imperatore, sino ad allora, ad aver avuto i natali fuori dalla penisola italica, a Lione, il l agosto del 10 a.C.”. Si parte, dunque, dalla morte di Germanico, passando attraverso tutti i meccanismi politico legali di Roma, senza tralasciare le donne della famiglia, “in particolare le mogli Messalina ed Agrippina, soprattutto nel tentativo di offrire una ricostruzione dell’ambiente della corte imperiale nella Roma della metà del I secolo d.C. La morte di Claudio, circondata da sospetti, proprio come quella che era toccata in sorte molti anni prima al fratello Germanico, determinerà la sua divinizzazione, la promozione di un tempio a lui dedicato sul Celio e l’ascesa al soglio imperiale del figlio di Agrippina, Nerone”. Una delle novità della mostra al Museo dell’Ara Pacis è l’esposizione, per la prima volta, del ritratto di Germanico della Fondazione Sorgente Group, presieduta da Valter e Paola Mainetti. L’opera celebra la figura del giovane principe che, adottato da Tiberio per volere di Augusto, avrebbe proseguito la linea dinastica imperiale, primo membro della gens giulio-claudia per linea di sangue. Il modellato del volto, lo sguardo assorto e la resa plastica e animata delle ciocche della chioma, evidenziano la volontà di celebrare l’erede dell’impero, a cui il destino fu avverso.

Per maggiori informazioni: Ara Pacis e Museo, Lungotevere in Augusta, tel. 060608, mail: info.arapacis@comune.roma.it

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento