Notizie in Controluce

“Come in un gioco di rimandi. Natura smorta di Michele De Luca”: G. De Marco e l’arte che parla dell’arte….

 Ultime Notizie

“Come in un gioco di rimandi. Natura smorta di Michele De Luca”: G. De Marco e l’arte che parla dell’arte….

“Come in un gioco di rimandi. Natura smorta di Michele De Luca”: G. De Marco e l’arte che parla dell’arte….
19 Maggio
18:37 2020

Pubblicato su ACADEMIA.edu il saggio di Gabriella De Marco (Università degli Studi di Palermo) Come in un gioco di rimandi. Natura smorta di Michele De Luca, ovvero quando la parola poetica si fa interprete dell’arte visiva (già apparso sulla  rivista di letteratura SINESTESIE online (Università di Salerno), n° 7, marzo 2014):« Michele (…), ha dato vita ad una sorta di faccia a faccia, ad un movimento di sguardi che incrociandosi si sovrappongono facendo sì che il guardante possa se non sostituirsi al guardato, come insegna Michel Foucault di Le parole e le cose, divenire lui stesso oggetto di sguardo.» (Gabriella De Marco)

L’arte, se è arte, intuisce cosa accadrà e ‘canta’ cosa sta già accadendo… mettendo accanto, in giustapposizione, segni, colori, forme, suoni….

Natura smorta

Questa processione labiale

ferro su ferro di fuoco raffreddato

origine della specie nero angolare di anatomica presenza

Ombre di sguardo pesi specifici

un senso deposto come per immorale vocazione

museo umano dove è scorsa una stagione di desiderio

dove è riposto il passato di fuoco e assedi e battaglie

Ruggine del tempo siluri primordiali

depositi della sconfitta

versi larvali slabbrature sottese

particolari di enfasi vulvare che non pulsa di congelata distruzione

 

(…) Silenzio di vento radioattivo

che ulula dopo e sputa lepidotteri sgraziati in metamorfosi assoluta

Una successiva filigrana per esplose lamiere

cantiere abbandonato da invernate canavesi

da chiese innevate d’antica grandezza

Tutta questa ragalzeria macroscopica

ingrandibile a cellula d’altromondo

a dismisura putrefatta a anomalia biologica

Occasioni virali

animaloidi presunti insetti microbici

larve nocive d’impazienza progressiva

ombre ingigantite da un’embolia nucleare

 

(…) e certezze e consonanze

e avviluppanti conseguenze

Consuetudini acerrime dell’imprevisto.

Michele De Luca

(versi ispirati alle opere dell’artista Sergio Ragalzi e ai testi del poeta e critico Emilio Villa e da dipinti dell’autore stesso).

Immagini web: in apertura opera di Michele De Luca. Nell’articolo opera di Sergio Ragalzi

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento