Notizie in Controluce

Concluso il convegno sulla “Pianificazione comunale nella Protezione civile”

 Ultime Notizie

Concluso il convegno sulla “Pianificazione comunale nella Protezione civile”

16 Marzo
11:34 2013

dei rischi in ambito di Protezione civile, che la passata amministrazione ha definito a favore e supporto agli enti locali, nel delicato campo della pianificazione di settore.
Un ringraziamento quindi ai relatori dr. Alfredo Bertini, dirigente area VI della città di Marino, e dr. geologo Antonio Colombi, della direzione regionale Ambiente; un saluto particolare ai gruppi di volontariato di Ciampino e di Marino, al gruppo Colli albani, al comitato locale della CRI ed al rappresentante dell’ufficio Ambiente del Comune di Ciampino, geom. Adolfo Aceti.
In rappresentanza del Sindaco, l’assessore all’Ambiente Pisani ha aperto i lavori rivolgendo parole di riconoscenza verso i gruppi di volontariato che normalmente operano nel silenzio a beneficio delle popolazioni di appartenenza, e sollecitando le due associazioni proponenti (“gruppo di presenza – mons. G. Grassi” e “Marino aperta onlus”) a proseguire la loro attività di informazione della popolazione su tematiche ambientali.
Il dr Bertini, ricordando i primi interventi di protezione civile che presero spunto dal gruppo V.A.F. (a suo tempo coordinato dal vigile urbano Campana), ha disegnato il cammino percorso nella costituzione ed operatività del gruppo marinese; un cammino costellato sia dalla ristrettezza delle risorse economiche disponibili, sia dall’entusiasmo dei componenti.
Il dr Colombi ha affrontato il rischio sismico, che rientra pienamente nella pianificazione comunale, richiamando il rapido sviluppo amministrativo e tecnico attivato dalla regione Lazio nella valutazione della pericolosità e mitigazione del rischio sismico, che si articola nelle azioni di prevenzione sismica, quali: la zonazione sismica, gli effetti locali di amplificazione, la verifica sismica e l’adeguamento degli edifici strategici o rilevanti, ed infine la regolamentazione sismica nella pianificazione urbanistica e territoriale.
Il moderatore dei lavori ha posto l’attenzione: sulla necessaria e continua comunicazione con la popolazione in termini di “prevenzione” per mitigare gli effetti dei possibili rischi che caratterizzano il territorio e derivanti dalle attività umane; sul coinvolgimento dell’intera macchina comunale e delle professionalità esterne per istituire un vero e proprio Servizio comunale di Protezione civile per formulare ed aggiornare il Piano di Emergenza a supporto delle competenze del responsabile della protezione civile locale che il Sindaco.
I lavori si sono conclusi con l’appuntamento al marzo 2014 per affrontare la riqualificazione dei centri storici alla luce della mitigazione sismica, un tema di una certa rilevanza per i castelli romani con la loro caratteristica sismicità d’origine vulcanica.
Portavoce associazione: corrado colizza
Marino, 16 marzo 2013
Concluso a Marino il convegno sulla “Pianificazione comunale nella Protezione civile”

Articoli Simili