Notizie in Controluce

Continuano serrate le iniziative su Biogas e Discarica a Velletri

 Ultime Notizie

Continuano serrate le iniziative su Biogas e Discarica a Velletri

Dicembre 23
10:22 2014

L’evento organizzato dalla Associazione R/Esistenza è stato presentato da Sara Morassut che ha sottolineato quanto ancora sia attuale il problema rifiuti a sette anni di distanza dalla uscita del film. Una realtà purtroppo famosa che in questi ultimi tempi si identifica come “La Terra dei Fuochi”, ormai solo un lontano ricordo di quella terra che gli antichi chiamavano “Campania Felix”. Dopo la proiezione due interventi di rappresentanti del Comitato No Biogas No Discarica che oltre a ringraziare organizzatori ed ospiti, si sono soffermati sulle emergenze attuali e sui prossimi appuntamenti ed azioni del Comitato. Particolarmente apprezzato l’intervento di Antonio Giangirolami che da anni vive e lavora sulla terra che vorrebbero devastare. Oltre all’incasso totalmente devoluto alla lotta in difesa del territorio, anche l’associazione Ossigeno ha contribuito offrendo gratuitamente la sala. L’adesivo realizzato da R/Esistenza sarà sui nostri prossimi banchetti.

Il 22 dicembre è stata la volta dell’assemblea presso l’Istituto Alberghiero Ugo Tognazzi. Su invito dei rappresentanti degli studenti e ben accolti dall’intero corpo insegnante Corrado Bisini ed Aldo Garofolo hanno potuto presentare la situazione di pericolo per il territorio di Velletri. Supportato da alcune slide, Garofalo ha evidenziato in particolare quali in effetti sarebbero le conseguenze proprio per il comparto agricolo produttivo per una delle aree più estese della campagna veliterna, famosa in Italia e nel mondo con i suoi marchi di qualità. Un argomento strettamente correlato al tipo di studio dell’Istituto Tognazzi.

A breve un appuntamento conviviale del Comitato a cui verranno invitati a partecipare tutti i cittadini.

Come tutti gli anni non ci si addormenta durante le festività, momento durante il quale le amministrazioni devastatrici approfittano per far passare in sordina le azioni che minano salute e territorio.

Buone Feste dunque, ma con occhi aperti!

Condividi

Articoli Simili